Transizione 4.0

Nuovo stabilimento produttivo per Martoni Spa: Schneider migliora l’efficienza riducendo i consumi

L’azienda che da più di 30 anni opera nel mercato italiano ed estero delle materie plastiche ha adottato il software di monitoraggio energetico ed elettrico e quello per applicazioni industriali in realtà aumentata di Schneider Electric per il rapido monitoraggio dell’energia con allocazione dei costi sulle diverse commesse e la valorizzazione del basso impatto ambientale

23 Mag 2022

Recentemente, Martoni Spa che da più di 30 anni opera nel mercato italiano ed estero delle materie plastiche, producendo tubi e raccordi per il settore edile, termosanitario, industriale ed agricolo – ha convertito un capannone dedito allo stoccaggio in uno stabilimento produttivo, con l’obiettivo di ospitare nuove linee di estrusione acquistate da un sub-fornitore rimasto bloccato a causa della pandemia. 

La sfida, colta dallo studio tecnico PMTechs, dal quadrista Gardin Quadri, (entrambi partner EcoXpert di Schneider Electric) e dall’impiantista FG Automazioni SRL, è stata quella di ripensare il sistema di approvvigionamento e gestione dell’energia dell’intero edificio, adattandolo alle nuove esigenze.  

Gli obiettivi principali da perseguire nel nuovo stabilimento produttivo a San Vito al Tagliamento (PN) “consistevano nel consentirci di allocare ad ogni commessa i relativi costi energetici, ottimizzare la rete elettrica, semplificare le operazioni di manutenzione e porre l’attenzione ai consumi energetici per contenerli ed abbassare l’impatto ambientale” spiega Corrado Martorel, CEO di Martoni Spa.

“Il primo step è stato lavorare sull’approccio dell’energia a partire dalla cabina esistente e, in sinergia con cliente e installatore, è iniziata la programmazione in ottica Transizione 4.0. Era importantissimo per un’azienda così energivora avere report dettagliati riguardo i consumi” spiega Matteo Pozzobon, Studio Tecnico PMTech.

Il digitale per guadagnare efficienza operativa contenendo i consumi energetici e i costi in bolletta 

L’introduzione di nuovi condensatori in grado di assorbire l’energia reattiva, l’adozione del sistema di monitoraggio EcoStruxure Power Monitoring Expert e l’utilizzo di un software di interfaccia uomo macchina basato sulla realtà aumentata come EcoStruxure Augmented Operator Advisor di Schneider Electric, hanno permesso al cliente di contenere i consumi energetici e i costi in bolletta grazie a report dettagliati riguardo i consumi, e guadagnare in efficienza operativa. 

WHITEPAPER
Transizione 4.0 e PNRR: incentivi e agevolazioni, tutto quello che c'è da sapere
Logistica/Trasporti
Smart manufacturing

Nello specifico, il software di monitoraggio energetico ed elettrico EcoStruxure Power Monitoring Expert è progettato per aiutare le strutture ad alto consumo energetico a massimizzare i tempi di attività, oltre che l’efficienza energetica ed operativa dei propri siti, fornendo  tempestivamente informazioni sullo stato di salute del sistema in modo da poter prendere decisioni informate per migliorarne le prestazioni.

Il software per applicazioni industriali in realtà aumentata EcoStruxure Augmented Operator Advisor che combina informazioni dinamiche contestuali e locali, consentendo a operatori e manutentori di sperimentare la combinazione di ambiente fisico e virtuale tramite dispositivi mobili, permette di migliorare l’efficienza operativa e ridurre i costi grazie alla diagnosi istantanea e ad una manutenzione più rapida. 

I vantaggi riscontrati sono stati molteplici: le prestazioni dell’edificio sono migliorate, così come gli elevati standard manutentivi e della qualità dell’energia nello stabilimento. Inoltre, è stato possibile massimizzare l’efficienza operativa, ridurre gli errori umani e ottimizzare l’affidabilità e la continuità. Questo ha contribuito alla protezione di persone e risorse, garantendo il corretto funzionamento e l’isolamento dei guasti. 

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4