Macchine connesse

Industria 4.0: poche settimane all’incontro tra OEM ed end user a Piacenza

Macchine Connesse è un’occasione per conoscere le tendenze di settore e confrontarsi con professionisti e Associazioni del mondo delle macchine industriali. Un’opportunità di networking che si pone come punto di confronto innovativo per il panorama dell’Industry 4.0

06 Set 2022

Pronto al debutto “Macchine Connesse: la Parola ai Costruttori”: un’occasione per conoscere le tendenze di settore e confrontarsi con professionisti e Associazioni del mondo delle macchine industriali nel panorama dell’Industria 4.0. Un’opportunità di networking in programma il 29 settembre presso Expo Fiera Piacenza.

Si tratta della seconda edizione dell’appuntamento annuale volto a favorire la condivisione di esperienze di valore derivanti dall’adozione, implementazione e vendita di servizi di IIoT (Industrial Internet of Things) da parte di aziende OEM ed End User, in ottica di ecosistema digitale e di open innovation. Importanti associazioni di categoria e aziende leader di diversi settori industriali, infatti, si riuniranno per discutere intorno ai temi abilitanti per l’Industrial IoT, ognuno portando le proprie esperienze, opinioni e punti di vista.

Il progetto è promosso dall’Associazione MindSphere World che ha invitato tutti i suoi soci a condividere le proprie testimonianze e presidiare l’evento con contributi di valore. L’organizzazione è curata, come nel caso della prima edizione dello scorso anno, dal personale di 40Factory, scale-up con sede a Piacenza.

La partecipazione è gratuita e su invito da parte degli organizzatori, delle aziende presenti all’evento e dei due sponsor Siemens ed Engineering. Gli interessati a partecipare possono richiedere il codice di partecipazione e registrarsi sul sito dell’evento dove è anche disponibile il programma completo della giornata.

I temi al centro dell’evento

L’evento inizierà alle ore 10:00 con la plenaria “La visione del mercato italiano” che offrirà una panoramica sullo stato attuale del comparto Machinery e sulle prossime tendenze. Oggi è, infatti, fondamentale comprendere e accettare che, in ambito “Industria 4.0”, c’è la necessità di un cambio di paradigma: il machine builder deve abbracciare una logica data-driven.

WHITEPAPER
Intelligent enterprise: dall’azienda estesa alla filiera integrata e collaborativa
IoT
Manifatturiero/Produzione

Durante la tavola rotonda di apertura, gli esperti dell’Osservatorio Internet-of-Things del Politecnico di Milano presenteranno i dati di mercato avvalorati dalle testimonianze delle più importanti associazioni di categoria dei comparti costruzione macchine. Un momento questo, per capire anche come ottenere il massimo vantaggio dai più recenti investimenti del PNRR in tema IoT, Blockchain e AI.

A questo momento, seguiranno momenti di confronto sui temi rilevanti per l’IIoT articolati su due track parallele, intervallate da momenti di pausa, per dare l’opportunità ai visitatori di incontrare i principali fornitori di tecnologia e servizi del comparto, nell’apposita area espositiva. Si parlerà:

  • dell’importanza di “fare squadra” e aderire ad un ecosistema industriale Data-Driven, caratteristica imprescindibile per le imprese che vogliono accedere e competere a livello internazionale, e che altrimenti rischiano di essere tagliate fuori da queste dinamiche;
  • di come abilitare after sales e customer engagement e di come l’erogazione di servizi a valore aggiunto basati sui dati aiutino le imprese ad aumentare competitività e redditività;
  • del ruolo di Cloud ed Edge computing nell’IoT;
  • di Data sharing e Ownership e di come la condivisione delle informazioni tra produttori e utilizzatori di impianti sia alla base della realizzazione di soluzioni digitali di valore, come dell’importanza di proteggere i dati e delle regolamentazioni che si stanno definendo a livello internazionale in merito al tema.
  • di Digital Business Unit e di come implementare nuovi modelli di business basati sui dati che richiedono un profondo cambiamento aziendale e un piano di implementazione strutturato su tutte le funzioni aziendali;
  • e infine, di quanto i costruttori di macchine sono riusciti a capitalizzare l’opportunità di innovare i loro servizi e la loro offerta con soluzioni digitali di fronte alle opportunità di rilancio e crescita per il comparto manifatturiero innestate dal piano Industria4.0 e dalla sua evoluzione Transizione 4.0.

“Macchine Connesse è la naturale espressione di una community di aziende che credono nell’innovazione – in particolare con l’adozione di tecnologie digitali – e che condividono esperienze e know-how in ottica di ecosistema. Il format prevede il 100% di contenuti basati sul valore e raccontati da speaker che non hanno interesse alla vendita o promozione verso il pubblico, la garanzia di successo per questo evento” commenta Andrea Gozzi, Direttore Generale MindSphere World.

Gli abilitatori della trasformazione digitale

L’evento è l’occasione per incontrare le aziende italiane che maggiormente si sono distinte per offrire consulenza e soluzioni digitali ai costruttori di macchine che hanno intrapreso progetti di trasformazione digitale. Durante l’evento i partecipanti potranno chiedere un consulto alle aziende abilitatrici della trasformazione digitale che presidieranno la giornata con loro esperti in innovazione e realizzazione di progetti digitali.

40Factory, AIsent, Crossnection, Miraitek4.0, Retuner, Softeam, Stoorm5 sono i nomi degli abilitatori presenti a Macchine Connesse selezionati dai promotori dell’iniziativa, perché hanno dimostrato negli ultimi anni di aver contribuito con risultati eccellenti alla trasformazione digitale di molte realtà industriali italiane e sono i realizzatori della maggior parte dei progetti presentati dagli speaker.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4