Le imprese del Friuli Venezia Giulia alla sfida della digitalizzazione - Industry 4 Business

Innovazione industriale

Le imprese del Friuli Venezia Giulia alla sfida della digitalizzazione

Il progetto denominato “Fari manifatturieri IP4FVG”, sostenuto da MIUR, MISE e Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, è strutturato quattro in Digital Innovation Hub a specializzazione tematica e si prefigge il compito di valorizzare le migliori esperienze di trasformazione digitale e di stimolare la competitività dell’intero settore manifatturiero regionale

21 Mag 2020

Andrea Fornasier

Responsabile Lean Experience Factory 4.0 e Digital Innovation Hub DiEX, Confindustria Alto Adriatico

Beatrice Baraldi

assegnista di ricerca IP4FVG, Area Science Park

Nella Regione Friuli Venezia Giulia è in corso un progetto triennale denominato Industry Platform 4.0 (IP4FVG) che mira a sviluppare delle azioni a supporto della digitalizzazione delle imprese. In particolare all’inizio del 2020 si è conclusa la prima edizione dell’iniziativa “Fari Manifatturieri” che ha visto la premiazione di 11 eccellenze nell’ambito della digitalizzazione aziendale a partire da una indagine di 89 imprese.

Il progetto IP4FVG

IP4FVG – (Industry Platform for Friuli Venezia Giulia) sostenuto dal MIUR, dal MISE e dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia è strutturato in nodi territoriali fisici (4 Digital Innovation Hub) a specializzazione tematica, gestiti da una governance unica. IP4FVG è uno degli asset strategici di Argo, il sistema industriale basato sull’innovazione di processi e prodotti per aumentare la competitività del territorio. Garantisce agli imprenditori regionali l’accesso alle attrezzature digitali acquisite e ai servizi specializzati erogati dai quattro nodi con focalizzazione su:

  • Internet of Things (Amaro)
  • Advanced Manufacturing Solutions (DIEX) – anche DIH Confindustriale (Pordenone)
  • Data Analytics & Artificial Intelligence – anche DIH Confindustriale (Udine)
  • Data Optimization & Simulation (Trieste).

IP4FVG si è dotata di dimostratori distribuiti sul territorio, equipaggiati con tecnologie abilitanti 4.0, staff specializzato e assegnisti di ricerca in modo da essere una presenza fisica e tangibile per il sistema delle imprese.

L’iniziativa Fari Manifatturieri

All’interno della cornice di IP4FVG è stato realizzato un primo progetto su scala regionale denominato Fari Manifatturieri allo scopo di individuare le imprese con il più alto grado di digitalizzazione, disposte a condividere le proprie competenze e soluzioni tecnologiche con le altre realtà, incrementando in tal modo la competitività del territorio. L’obiettivo finale? Riuscire a creare un ecosistema regionale all’avanguardia, in cui siano le eccellenze, come fari in mare aperto, ad indicare la giusta rotta verso un’efficace digitalizzazione.

La metodologia adottata per il progetto IP4FVG

La selezione delle imprese-faro si è svolta in diversi momenti. Durante la fase iniziale tutte le imprese candidate hanno potuto beneficiare di un primo assessment tecnologico gratuito della durata di quattro ore realizzato da esperti nell’ambito della digitalizzazione. Un assessment tecnologico è un’accurata analisi sullo stato di digitalizzazione dei processi produttivi di un’impresa, da cui possono emergere raccomandazioni al fine di ottimizzarne l’efficienza.

Il team di IP4FVG ha perfezionato un’apposita metodologia ispirata a due parametri di riferimento:

  1.  il Test Industria 4.0, lo strumento di check-up realizzato da Confindustria e dal Politecnico di Milano.
  2. il framework di McKinsey sviluppato all’interno dell’iniziativa del Word Economic Forum (WEF) che individua sostanzialmente tre livelli della digitalizzazione: digital ready (il dato raccolto è digitalizzato), connected (il dato è condiviso in più aree aziendali), intelligent (l’analisi dei dati raccolti consente una retroazione intelligente) con un punteggio complessivo di 6 livelli.

Successivamente, nel report finale restituito ad ogni azienda, per ogni processo preso in esame (progettazione, produzione, manutenzione, qualità, logistica, supply-chain, smart product e risorse umane), sono stati indicati il livello di maturità digitale raggiunto, i punti di forza, le opportunità di miglioramento e i suggerimenti di sviluppo.

I risultati ottenuti dal progetto i Fari manifatturieri

eventi digitali
Quale sia la tua esigenza di evento, noi l’abbiamo realizzata! Per il 2021 affidati a Digital360
Digital Transformation
Marketing

Il progetto ha coinvolto 89 aziende manifatturiere della regione, attive sul fronte della trasformazione digitale e dell’Industria 4.0.

In media, il livello riscontrato è quello pre-digital (livello 3 nella scala di valutazione) che indica l’adozione di soluzioni e sistemi parzialmente integrati per la gestione e il monitoraggio di processi sufficientemente strutturati a livello organizzativo.

Al termine del percorso una commissione di esperti ha selezionato le 11 aziende che hanno dimostrato di avere il livello più avanzato di maturità digitale, premiate come Fari Manifatturieri IP4FVG. Tre sono stati i criteri presi in considerazione in fase di valutazione: ampiezza della trasformazione, profondità della trasformazione e replicabilità verso altre imprese.

I Fari Manifatturieri di IP4FVG

AziendaAmbito di eccellenza
Danieli Automation SpADigital Twin and Predictive Maintenance
Electrolux Italia SpAHuman Resources 4.0
Flextronics Manufacturing srlLean 4.0
Friul Intagli Industries SpAQuality 4.0
Limacorporate SpAAdditive Manufacturing
Maddalena SpASmart Product
Modulblok SpAValue Chain 4.0
Premek Hi Tech SrlProcess Monitoring
SCM Zanussi SrlProcess Integration, Revamping
Solari di Udine SpAAdvanced Product Lifecycle Management
Wärtsilä Italia SpAWide Digital Transformation and Vision

Le 11 aziende premiate sono sia grandi che piccole imprese e le soluzioni che hanno sviluppato sono sia taylor made (specifiche ed integrate all’interno della propria realtà) sia altamente replicabili anche in altre aziende.

Tabella 2: Livello di digitalizzazione dei “Fari”

Come è possibile osservare in tabella 2 le soluzioni sviluppate dagli undici fari coprono prevalentemente le aree della produzione e della qualità della catena del valore con alcuni casi che coinvolgono aree di engineering, maintenance e human resources. Sicuramente si può affermare che nella maggior parte dei casi la trasformazione digitale inizia dalla fabbrica. Ogni azienda ha sviluppato una distintiva ricetta per la trasformazione digitale tenendo conto del proprio contesto organizzativo e della propria realtà produttiva. I diversi colori delle soluzioni indicano la profondità della trasformazione.

Tra le 89 aziende analizzate, solo una stretta minoranza ha conseguito un punteggio pari a 6 in alcune aree del questionario nella scala di valutazione, corrispondente al livello di digital intelligent.

Ciò significa che sono ancora poche le aziende che hanno uno sviluppo avanzato della digitalizzazione, in linea con quanto riportato dal report WEF.

Conclusioni

I “Fari” avranno l’occasione di condividere esperienze e competenze attraverso giornate di visita nella propria azienda ed eventi specifici, in modo da permettere alle altre imprese del settore di avvicinarsi alle ultime soluzioni digital, creando una rete di scambi e reciproche influenze.

Forte del successo riscosso e dei risultati raggiunti, l’iniziativa proseguirà lungo due direttrici nel corso del 2020. Da un lato alle aziende che hanno concluso con successo il percorso sarà garantita una costante assistenza verso la digital transformation (i progetti attivati a questo scopo sono stati denominati Rotte digitali, mantenendo il riferimento alla metafora nautica), dall’altro il team di IP4FVG rinnova per il 2020 la disponibilità ad accogliere la partecipazione di nuove aziende interessate ad avere un check up gratuito dei propri processi produttivi e ad allinearsi con i principi e le tecnologie dell’Industria 4.0. La digitalizzazione delle aziende del Friuli Venezia Giulia avanza.

WHITEPAPER
Trasformazione digitale: le tecnologie più rilevanti per supportare la crescita delle aziende
Digital Transformation

@RIPRODUZIONE RISERVATA
F
Andrea Fornasier
Responsabile Lean Experience Factory 4.0 e Digital Innovation Hub DiEX, Confindustria Alto Adriatico
B
Beatrice Baraldi
assegnista di ricerca IP4FVG, Area Science Park