Incentivi

MISE: online il nuovo portale per richiedere gli incentivi del governo

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha deciso di ristrutturare completamente il portale incentivi.gov.it per far conoscere e promuovere, in modo semplice e veloce, gli incentivi finanziati dal MISE, compresi quelli previsti dal PNRR, ad aspiranti imprenditori, alle imprese nuove e a quelle già attive, ai liberi professionisti, a enti e istituzioni

06 Giu 2022

“Una bussola che permette di orientarsi tra le agevolazioni previste da bandi e provvedimenti dedicati allo sviluppo del tessuto produttivo del Paese”. È in questi termini che il Ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti presenta il il rinnovato portale governativo incentivi.gov.it. 

Online dal 2 giugno il motore di ricerca ha l’obiettivo di far conoscere e promuovere, in modo semplice e veloce, gli incentivi finanziati dal Ministero dello sviluppo economico, compresi quelli previsti dal PNRR, ad aspiranti imprenditori, alle imprese nuove e a quelle già attive, ai liberi professionisti, a enti e istituzioni. 

“É uno strumento agile e diretto a disposizione degli imprenditori che, con coraggio, creano nuove attività e per le quali possono richiedere agevolazioni per realizzare gli investimenti”, ha dichiarato il ministro Giorgetti come “Un’opportunità per realizzare idee e progetti imprenditoriali, investire in competitività, valorizzare il territorio, coltivando e concretizzando i sogni imprenditoriali”. 

Da notare che in questa prima fase il portale consente di trovare tutte le misure del MISE, mentre in una seconda fase sarà aperto anche alle misure e le sovvenzioni di altre amministrazioni centrali o degli enti territoriali. È infine prevista un’area riservata alle pubbliche amministrazioni per offrire report e dati aggiornati utili alla programmazione e alla conoscenza dello stato delle misure in tempo reale.

 

La ricerca degli incentivi del MISE

Dall’home page del portale, grazie ad una dettagliata classificazione delle varie misure e a procedure guidate, si può trovare o scegliere l’incentivo seguendo uno dei quattro percorsi: 

WHITEPAPER
Non solo finance: cos’è la Finanza Integrata e quali i vantaggi?
Amministrazione/Finanza/Controllo
Finanza/Assicurazioni
  • per profilo, adatto ad aspiranti imprenditori, imprese e professionisti, enti o cittadini; 
  • per parola chiave; 
  • per categorie di interesse, ad esempio startup, innovazione, digitalizzazione; 
  • esplorando l’intero catalogo anche con l’uso dei filtri. 

Ogni incentivo selezionato è corredato da una scheda sintetica, con le informazioni di dettaglio, che riporta in sintesi la misura, a chi si rivolge, cosa prevede, la data di chiusura e apertura del bando, la tipologia d’impresa che può richiedere il contributo, le specifiche tecniche e i costi ammessi, l’ambito territoriale, le indicazioni per consultare la modulistica necessaria e i riferimenti per agevolare la compilazione della domanda.

Tra i più richiesti, la Nuova Sabatini

Tra gli incentivi più richiesti, la misura Beni strumentali (“Nuova Sabatini”): agevolazione messa a disposizione dal MISE con l’obiettivo di facilitare l’accesso al credito delle imprese e accrescere la competitività del sistema produttivo del Paese. La misura sostiene gli investimenti per acquistare o acquisire in leasing macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo e hardware, nonché software e tecnologie digitali. Possono beneficiare dell’agevolazione le micro, piccole e medie imprese (PMI).

Ancora aperto lo sportello per le aree del Centro-Nord, per Investimenti sostenibili 4.0 che ha lo scopo di favorire la trasformazione digitale delle PMI attraverso programmi che prevedono la realizzazione di investimenti innovativi, sostenibili e con contenuto tecnologico elevato e coerente al Piano Nazionale Transizione 4.0.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

G
Giancarlo Giorgetti

Aziende

M
MISE

Articolo 1 di 4