Costificazione industriale, come può essere semplificata dalla digital transformation - Industry 4 Business

Innovazione industriale

Costificazione industriale, come può essere semplificata dalla digital transformation

Una importante azienda italiana dell’occhialeria ha adottato un progetto capace di rendere automatico il calcolo del preventivo e del costo industriale di un manufatto a partire dal disegno tecnico e già pronto per sfruttare le potenzialità dell’intelligenza artificiale

30 Mar 2021

Serena Guerra

Marketing & Communication Manager di AzzurroDigitale

È possibile trasformare con le nuove tecnologie il modo di calcolare il preventivo di un manufatto industriale? L’impresa è riuscita alla Safilo Group SpA, azienda attiva nel settore eyewear, con l’aiuto di Azzurrodigitale, boutique italiana specializzata nell’industrial digital transformation. Oggi, infatti, la preventivazione dei costi dell’azienda (costificazione industriale) avviene in modo automatico all’interno di una web-app che integra tutti i dati delle diverse piattaforme e li rende fruibili in modo standard e veloce in una semplice dashboard.

In un mercato in cui il paradigma della mass-customization sta diventando sempre di più lo standard, riuscire ad accorciare il tempo di sviluppo nuovo prodotto diventa un obiettivo strategico oltre che operativo. In questo contesto, l’attività di calcolo del costo industriale di un nuovo manufatto diventa un importante collo di bottiglia sul quale è possibile guadagnare molta efficienza.

Safilo, come tante altre aziende anche di altri settori, si è trovata ad affrontare questa importante sfida. Il processo di costificazione di un occhiale non è un’attività semplice: fino a oggi il dimensionamento del costo industriale è avvenuto grazie a un enorme know-how esperienziale e la passione di tanti lavoratori e lavoratrici, che ogni giorno si trovano a dover interpretare esigenze espresse dalla funzione di cost creation. La creatività in questa fase incontra la pragmaticità: un blue print a due dimensioni, senza colori, senza dettagli, si deve trasformare in poco tempo in un “preventivo di costo” il più affidabile possibile.

La piattaforma che digitalizza il processo di costificazione industriale

Prima degli investimenti in industria 4.0 per la digitalizzazione delle fabbriche, in Safilo questo processo avveniva attraverso un lungo e laborioso flusso di lavoro: il team di costificazione industriale riceveva tramite e-mail un blue print con numerosi appunti scritti a mano, in cui veniva rappresentato un nuovo modello di occhiale. Spesso la mail veniva accompagnata da numerose telefonate che servivano a dare maggior concretezza al bozzetto. Questo causava una consistente quantità di errori umani nel calcolo, una lentezza del processo e la raccolta poco precisa dei dati. Senza contare tutto il tempo richiesto per le modifiche manuali e l’inserimento delle formule nei numerosi fogli di lavoro.

Digital event, 11 MAGGIO
Industry4.0 360Summit: opportunità e innovazione grazie alla convergenza IT/OT
IoT
Manifatturiero/Produzione

L’attività è passata ora alla costificatrice digitale, che riceve questo flow informativo, scambiando informazioni con i sistemi preesistenti. Il suo processo cognitivo si sostanzia, in prima battuta, nel riconoscere la tipologia di occhiale. Si tratta di un progetto pensato per rendere automatico il calcolo del costo industriale di un manufatto partendo dal suo disegno tecnico.

Ad oggi la piattaforma ha permesso di creare un workflow strutturato in cui le comunicazioni tra una funzione e l’altra seguono regole specifiche. Attraverso la piattaforma, il lavoro del team di preventivazione si è ridotto dell’80%, liberando una grande capacità di processare nello stesso tempo un maggior numero di preventivi.

Ogni step è tracciato, ogni modifica è registrata e la storia di un preventivo diventa trasparente, condivisa e fruibile da chiunque abbia le credenziali per entrare nella piattaforma.

L’intelligenza artificiale renderà istantaneo il calcolo del preventivo industriale

Oltre a digitalizzare il processo di costificazione industriale, il progetto ha posto le basi per un ulteriore sviluppo: l’utilizzo dell’intelligenza artificiale per rendere completamente automatico il calcolo del costo del manufatto, attraverso il deep learning.

A questo scopo è stato sviluppato un POC a quattro mani con il team di IBM Watson che, oltretutto, ha permesso a Safilo di partecipare al bando dello SMACT Competence Center del Nord-Est.

Tramite l’intelligenza artificiale, il sistema riconosce automaticamente le parti di cui è composto il disegno dell’occhiale. Questo significa che, per calcolare il preventivo industriale, la piattaforma necessita solamente di un primo disegno tecnico fatto dalla product creation.

L’esito del bando sta creando molta aspettativa in quanto il caso d’uso proposto è verticale sull’occhialeria, un settore che in Veneto rappresenta una grande opportunità. Non va dimenticato infatti che è proprio questo territorio a rappresentare la culla delle eccellenze dell’eyewear, non solo del panorama italiano, ma a livello mondiale.

In conclusione, oggi grazie alla web-app, Safilo ha ridotto di ben l’80% i tempi di preparazione di un preventivo, eliminando tutto quel carico di attività dispersive e di basso valore aggiunto, minimizzando gli errori e rendendo possibile la condivisione in real-time del lavoro da parte di tutte le persone coinvolte nel processo.

Infine, i numerosi fogli Excel necessari per registrare i dati per la preventivazione sono stati sostituiti con un unico data lake aggiornato e condiviso con tutta l’azienda in tempo reale. E non è che l’inizio di un percorso che vedrà protagonista, nel prossimo futuro, l’intelligenza artificiale.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
G
Serena Guerra
Marketing & Communication Manager di AzzurroDigitale

Articolo 1 di 5