Horsa Point of View

Marzocchi Pompe: da un business data driven la spinta per innovare e internazionalizzare

La crescita del fatturato e delle attività internazionali ha spinto il gruppo italiano specializzato nella produzione di pompe e ingranaggi all’adozione di SAP S/4 HANA, con la collaborazione del partner Horsa

16 Nov 2022

Gianluigi Torchiani

L’espansione e la crescita di una moderna impresa industriale devono necessariamente passare da un profondo rinnovamento digitale e tecnologico, che coinvolga anche il software cruciale per la produttività aziendale, ovvero l’ERP. Questa la lezione più importante che si può ricavare dalla storia di Marzocchi Pompe. Si tratta di una realtà industriale italiana specializzata nella progettazione e produzione di pompe e motori ad ingranaggi esterni, che trovano applicazione in vari campi: industriale, mobile ed automotive. La produzione è realizzata interamente in Italia nelle due sedi di Casalecchio di Reno (BO) e Zola Predosa (BO) e ha conosciuto negli ultimi anni una decisa accelerata: il business si è espanso in più di 50 Paesi e si è aggiunta anche una filiale in Cina oltre a quella già presente negli Usa. Questa internazionalizzazione, nonché la decisione di arrivare alla quotazione in Borsa, ha spinto l’azienda ad affrontare un aggiornamento dei propri sistemi informativi, con la scelta di SAP S/4HANA come ERP e Horsa come Partner tecnologico di riferimento.

La crescita di Marzocchi Pompe

Lo racconta nei dettagli Gabriele Bonfiglioli, Amministratore Delegato di Marzocchi Pompe: “A un certo punto della nostra crescita ci siamo accorti che il gestionale che avevamo in dotazione ci stava un po’ stretto, nel senso che avevamo bisogno di funzionalità aggiuntive e di un respiro più ampio. Oggi serviamo più di 80 Paesi con 800 clienti attivi, dunque dobbiamo spaziare su esigenze completamente diverse, con relative problematiche di tracciabilità, che il gestionale deve essere in grado di raccogliere e gestire. Siamo inoltre passati nel giro di qualche anno dai 20 ai 40 milioni di euro di fatturato. In un certo senso la scelta di andare verso il gestionale numero uno di mercato, ovvero SAP, aveva dietro anche l’obiettivo di guidarci verso una riorganizzazione delle nostre attività, acquisendo una gestione più consona alle dimensioni che avevamo ormai raggiunto. Il nuovo ERP ci ha consentito di avere un miglioramento in tal senso: non a caso in fase di progettazione ci siamo posti l’obiettivo di fare meno personalizzazioni possibili, non tanto per un fattore di budget, ma per cogliere l’occasione di effettuare una riorganizzazione dei nostri processi di business”.

La razionalizzazione delle procedure

SAP S/4HANA è stato infatti lo strumento per il miglioramento interno di Marzocchi Pompe, consentendo ad esempio la standardizzazione e la normalizzazione di diverse procedure, che invece in precedenza il gruppo tendeva a gestire manualmente. L’intero progetto si è caratterizzato per un approccio agile, rifuggendo le complicazioni e tenendo in massima considerazione i consigli provenienti dalle best practice SAP in realtà industriali equivalenti. Il nuovo ERP ha così consentito a Marzocchi Pompe di ottenere una maggiore consapevolezza del valore delle informazioni e dei dati, assicurando una più lineare comunicazione interna, capace di contribuire allo sviluppo futuro dell’azienda. “Prima di questo passaggio tecnologico alcuni processi avvenivano in maniera poco razionale. Dopo il cambio di ERP abbiamo avuto una razionalizzazione delle attività; inoltre l’avere effettuato alcune modifiche organizzative ci ha portato a fare le cose in maniera migliore, secondo le best practice di SAP”.

La collaborazione con Horsa

Da non trascurare poi l’aspetto della quotazione, che il gruppo ha completato nel 2019: “Già prima della conclusione del progetto eravamo già proiettati alla quotazione in borsa: avevamo dunque bisogno di un’assoluta certezza del dato, oltre che di snellire le procedure aggiuntive che ci erano richieste. Basti considerare che in chiusura d’anno si ha una finestra temporale limitata per preparare il bilancio e semestrale da presentare al mercato. In questa prospettiva avevamo la necessità di contare su un gestionale che ci garantisse una tempestività e precisione assoluta”. In particolare, grazie alla procedura presente nel gestionale dell’inventario rotativo, Marzocchi Pompe è ora in grado di evitare il complicato e dispendioso inventario massivo di fine anno, diluendo invece l’impatto delle verifiche inventariali nel corso dei dodici mesi. La stessa implementazione di SAP S/4HANA in azienda si è svolta senza particolari intoppi: “Inizialmente eravamo piuttosto preoccupati dell’impatto in termini organizzativi e pratici, ma in realtà il giorno stesso del go live eravamo pienamente operativi. C’è da dire che nel nostro contesto l’esigenza che cambiare il gestionale era sentita non solo dal management ma anche dalle persone operative. Dunque abbiamo avuto una spinta dal basso che ha aiutato molto nella concreta realizzazione del progetto. Importante è stato anche il rapporto impostato con Horsa, che è stato fin dall’inizio un partner su cui abbiamo potuto contare. La collaborazione è stata più che ottima, anche se naturalmente tutti i progetti hanno i loro momenti di difficoltà. Che sono però sempre stati risolti con la massima disponibilità di entrambe le parti, dunque la scelta è stata sicuramente felice”.

Gli sviluppi futuri

Per il futuro, la partnership tra Horsa e Marzocchi Pompe guarda a un paio di possibili evoluzioni: la prima è l’estensione di SAP S/4HANA alla controllata negli Usa, che dovrebbe avvenire già nel 2023. Inoltre il nuovo gestionale servirà a lanciare e a rafforzare il business del gruppo nell’e-commerce: “Abbiamo avuto l’esigenza di portare on line i nostri prodotti. In quest’ottica Horsa ci ha suggerito l’adozione di un portale legato a SAP, grazie al quale stiamo creando un e-commerce targato Marzocchi. In particolare stiamo creando un primo portale on line che sarà accessibile on line per i nostri distributori e che si parlerà in tempo reale con il nostro gestionale, riuscendo quindi a verificare live le giacenze della merce. Una volta che questo sito sarà testato perbene lanceremo anche un ecommerce per i privati, con il quale cercheremo di raggiungere quei clienti in giro per il mondo che non sono coperti dai nostri distributori, soprattutto quelli che fanno progetti speciali o presenti in mercati non raggiungibili”, spiega Davor Petrovic, responsabile marketing e comunicazione di Marzocchi Pompe.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
T
Gianluigi Torchiani

Cagliaritano trapiantato a Milano, in dieci anni ha scritto di qualsiasi argomento. Papà, un passato in canoa olimpica e un presente nel calcetto. Patito di classic rock. Redattore Gruppo Digital 360

Articolo 1 di 5