Case Study

Microsoft e Capgemini, al servizio della trasformazione digitale di Vibram

L’ambiziosa strategia cloud adottata da Vibram è motore fondamentale per l’innovazione aziendale e per l’accelerazione della internazionalizzazione del business. Fondamentale, anche l’adozione di soluzioni e architetture in grado di aprire a ulteriori opportunità in termini di analisi di dati e utilizzo di tecnologie avanzate quali l’AI.

04 Apr 2022

Vibram ha scelto di affidarsi a Microsoft e al partner Capgemini per dare vita a un progetto di collaborazione volto ad accelerare la trasformazione digitale dell’azienda e a favorire lo sviluppo internazionale del business.

E’ il 2016 quando Vibram, azienda italiana che produce suole di gomma per calzature destinate al mondo dell’outdoor, della sicurezza sul lavoro, del lifestyle, della riparazione e dell’ortopedia, decide di intraprendere un percorso di digitalizzazione in più fasi, con l’obiettivo di crescere e ampliare il proprio business su scala internazionale.

Ambizione, che l’ha portata a sposare i nuovi trend tecnologici del Cloud e dell’Artificial Intelligence e affidarsi a partner del calibro di Microsoft e Capgemini. Una innovazione che unisce in modo inscindibile la ricerca di qualità, sicurezza e prestazioni con la riduzione dell’impatto ambientale e con la responsabilità sociale, come ha raccontato il Sustainability Director, Marco Guazzoni in questa intervista.

Step obbligato per sostenere l’espansione internazionale del business, basata su una necessità sempre più urgente di condividere e archiviare dati, è stata la decisione strategica di passare al cloud di Microsoft Azure migrando il proprio ERP su SAP S/4HANA e l’adozione di strumenti come Office 365 e SharePoint. 

ERP: il “salto” nel Cloud pubblico

Da gennaio 2021, con l’installazione dei primi sistemi di sviluppo, il go-live di tutta l’organizzazione italiana, che comprende circa 200 utenti, è avvenuto in soli cinque mesi, passando da SAP ECC a SAP S/4HANA e contestualmente a Microsoft Azure nella stessa finestra di business downtime.

WHITEPAPER
Comunicazioni professionali: le tue sono davvero protette?
Legal
Sicurezza

Terminata la migrazione per l’ERP in Italia, toccherà alla sede statunitense, dove nei prossimi mesi altri 150 utenti SAP potranno usufruire dello stesso salto di qualità garantito da Microsoft Azure ai dipendenti italiani.

“Abbiamo deciso di non cambiare la squadra vincente che ci aveva consentito di fare, con efficacia ed efficienza, i primi passi verso la trasformazione digitale – racconta Virginio Basilico, Global IT Manager di Vibram – Abbiamo quindi deciso di affidarci a Capgemini e alle soluzioni Microsoft Azure per questo importante salto nel Cloud pubblico. Per quanto riguarda le soluzioni Microsoft abbiamo visto l’opportunità di sfruttare le tante sinergie tra le piattaforme già adottate, come Microsoft 365 e Azure; mentre nel caso di Capgemini ci interessava continuare a sfruttare la loro expertise sia su SAP sia su Azure”.

Cloud, dati & AI e sicurezza, tre aree strategiche di innovazione

Dopo i primi passi nel Cloud, l’azienda prevede l’introduzione di componenti di BI legate al marketing e al finance, con Azure Synapse e Microsoft PowerBI, nonché l’adozione di componenti AI di Azure Cognitive Services per il controllo qualità, mediante visione artificiale, nella produzione delle suole. Grazie al supporto delle soluzioni Microsoft Azure e alla professionalità ed esperienza del partner Capgemini, l’innovazione tecnologica sarà sempre più il driver di crescita dell’azienda.

“Il percorso di Vibram verso l’adozione di soluzioni Cloud abilitanti un nuovo modo di collaborare e di utilizzare i dati in sicurezza sfruttando la flessibilità di Microsoft Azure dimostra come le aziende possano avviare i processi di trasformazione digitale partendo da diverse esigenze – dichiara Giacomo Frizzarin, Direttore della Divisione Small, Medium and Corporate di Microsoft Italia – Cloud, dati & AI e sicurezza sono tre aree strategiche di innovazione oggi irrinunciabili per quelle realtà che vogliono crescere, sia a livello nazionale che internazionale. Siamo orgogliosi di aver contribuito allo sviluppo digitale di un’azienda storica come Vibram e non vediamo l’ora di supportarla nei prossimi passi”.

Immagine fornita da Shutterstock

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4