Modern Workplace: Bauli trova nel Cloud di Microsoft un alleato prezioso - Industry 4 Business

Modern workplace

Modern Workplace: Bauli trova nel Cloud di Microsoft un alleato prezioso

Per il Gruppo veronese noto nel settore dei prodotti da forno, la piattaforma di produttività Microsoft 365 e l’hub per la collaborazione Microsoft Teams hanno rappresentato veri e propri abilitatori di un nuovo modello di lavoro, che promuove la collaborazione distribuita e garantisce la continuità del business

28 Dic 2020

Claudia Costa

Un nuovo modello innovativo di gestione dei flussi di lavoro e di comunicazione tra dipendenti e partner, che promuove la collaborazione distribuita e garantisce la piena continuità del business. La piattaforma di produttività e l’hub per la collaborazione in Cloud di Microsoft hanno permesso a Bauli, Gruppo veronese attivo nei prodotti da forno, di non interrompere le proprie attività produttive durante il lockdown. Un momento in cui molte realtà sono state costrette a fermarsi, ma in cui il settore alimentare ha continuato a operare, innovando i propri processi e reinventando l’ambiente di lavoro.

“Il 2020 ha rappresentato il punto di svolta per molte eccellenze del Made in Italy, che hanno saputo far leva sulle opportunità offerte dal digitale per far fronte alle difficoltà ed evolvere i propri modelli di business. Tradizione artigianale e innovazione da sempre contraddistinguono la storia secolare di Bauli, che anche in questa occasione ha saputo trasformare le sfide in opportunità di crescita per l’azienda, dimostrando la propria capacità di adattamento e il proprio impegno a garantire la continuità delle operazioni, specialmente in un momento chiave come quello della produzione di prodotti destinati alla celebrazione delle festività tra le più amate dagli italiani. Il Gruppo sarà in grado di trovare nel Cloud Computing un alleato prezioso a supporto della propria crescita e di un miglior servizio ai clienti” dichiara Luba Manolova, Direttore della Divisione Microsoft 365 di Microsoft Italia.

Microsoft 365 e Teams: una garanzia per business continuity e security

Questi nuovi processi rappresentano solo uno step intermedio verso l’adozione di soluzioni tecnologiche sempre più evolute. Infatti, Microsoft si inserisce nel progetto di trasformazione digitale avviato dal Gruppo Bauli nel 2018 e accelerato dallo scoppio della pandemia a marzo 2020. Nello specifico, la suite Microsoft 365, ha supportato il Gruppo nell’abilitare il lavoro da remoto per oltre 300 dipendenti consentendo di accedere in sicurezza a file e asset aziendali, facilitando la comunicazione e la collaborazione tra le diverse funzioni dei cinque stabilimenti produttivi e permettendo di sopperire rapidamente all’impossibilità di organizzare trasferte e meeting con agenti, clienti e fornitori. Le soluzioni OneDrive e Sharepoint, incluse in Microsoft 365 e integrate con le altre applicazioni della suite, sono state sfruttate dai dipendenti per archiviare, condividere e accedere in cloud ai file, proseguendo il proprio lavoro a prescindere dalla posizione geografica o dal device utilizzato, con le massime garanzie di sicurezza e privacy.

Polo Sassi, CIO di Bauli
WHITEPAPER
Come migliorare la resilienza informatica dell’azienda
Sicurezza

“Siamo rimasti sorpresi dalla qualità, dalla stabilità e dalle numerose possibilità di interazione offerte da Microsoft Teams, che ci ha permesso fin dall’inizio dell’emergenza sanitaria di continuare a lavorare senza interruzioni, proteggendo al contempo la salute dei nostri dipendenti. Chat e video meeting ci hanno aiutato non solo a restare produttivi ma anche a rimanere in contatto con i nostri colleghi. Con il tempo, stiamo approfondendo l’utilizzo di molte altre funzionalità offerte dalla piattaforma, che ci permettono di semplificare il nostro lavoro quotidiano – dalla gestione della documentazione al coediting in tempo reale – e che ci porteranno a ripensare il modo di lavorare e di relazionarci con i nostri interlocutori in Italia e all’estero. Il nostro percorso di innovazione non si fermerà qui e stiamo valutando nuove opportunità offerte dal cloud e dagli strumenti di business intelligence di Microsoft” racconta Polo Sassi, CIO di Bauli.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5