Case study

Procurement smart e green per Continental grazie a JAGGAER

Il gigante dell’automotive sceglie il fornitore specializzato in soluzioni di spend management per l’implementazione di una strategia globale di digital e green procurement. I presupposti e la timeline del progetto

Pubblicato il 11 Gen 2024

La digitalizzazione del procurement non solo ottimizza i processi e riduce i costi di approvvigionamento, dalla selezione dei fornitori alla consegna fino al pagamento attraverso l’automazione e l’analisi dei dati, ma fornisce un approccio strategico alla gestione delle risorse e delle relazioni con i fornitori, portando a benefici immediati e prospettive di crescita nel mercato.

Di qui, la decisione di Continental, uno dei maggiori player automotive al mondo che sviluppa tecnologie e servizi per la mobilità sostenibile e connessa, di affidarsi a JAGGAER, uno dei principali fornitori di soluzioni SaaS per la gestione delle spese o spend management, per abilitare la trasformazione in chiave digitale dell’intero ciclo source-to-pay.

Grazie alla suite S2P JAGGAER ONE – che offre una visibilità completa e trasparente su acquisti, fornitori e rischi grazie a un’unica fonte dati e al supporto di potenti analytics – Continental sarà in grado di rafforzare attraverso la digitalizzazione e l’automazione dei processi aziendali, la sua strategia globale di procurement, che passa sempre di più attraverso le logiche di una gestione responsabile verso tutte le forme di impatto ambientale e sociale.

Continental e la strategia globale di digital e green procurement

L’implementazione della suite JAGGAER ONE consentirà a Continental di sostituire le soluzioni a silos esistenti armonizzando, grazie ad un approccio integrato, le attività di sourcing, procurement e gestione dei fornitori. Un passo che mira a creare un flusso di informazioni e dati completamente trasparente verso il raggiungimento dell’eccellenza operativa.

WHITEPAPER
Dati, supply chain, acquisti e logistica: tutte le soluzioni per un manifatturiero intelligente
Business Intelligence
Data Lake

Il piano di implementazione si svolgerà in diverse fasi, dapprima soffermandosi sui mercati chiave della Germania e degli Stati Uniti. Successivamente, l’adozione della suite sarà estesa a livello globale, coinvolgendo tutte le operazioni di Continental. Un approccio graduale che mira a garantire una transizione senza intoppi e a massimizzare il beneficio ottenuto dall’introduzione della piattaforma JAGGAER ONE.

JAGGAER ONE, una soluzione altamente standardizzata e AI-based

La scelta di JAGGAER ONE è stata guidata dalla sua ampia gamma di funzionalità altamente standardizzate, già in linea con i requisiti specifici di Continental. Questo non solo promette un rapido time-to-value, ma minimizza anche il rischio di problemi durante l’implementazione. La soluzione si distingue ulteriormente per la sua capacità multi-ERP, dimostrando la sua compatibilità con i numerosi sistemi ERP presenti nel Gruppo Continental, oltre 30 per l’esattezza.

Tuttavia, la decisione di Continental non è stata influenzata solo dalle capacità attuali di JAGGAER ONE ma anche dalla sua roadmap innovativa. Infatti, oltre alle tecnologie di intelligenza artificiale già implementate per verificare la completezza e l’accuratezza dei documenti dei fornitori o la registrazione automatica dei dati contrattuali, è prevista l’introduzione di ulteriori strumenti basati sull’AI che, ad esempio, forniranno automaticamente all’utente raccomandazioni su come migliorare continuamente l’efficienza dei processi e l’adozione da parte degli utenti all’interno di Continental e dei fornitori.

Una roadmap innovativa e orientata alla digitalizzazione del S2P

Dopo il recente lancio del progetto seguirà l’introduzione delle soluzioni JAGGAER in Continental che inizialmente si concentrerà sull’ottimizzazione del processo source-to-contract per l’approvvigionamento di materiali non legati alla produzione o materie prime. La gestione dei fornitori, la valutazione delle performance, l’attuazione di contratti e la reportistica saranno le aree chiave di attenzione. Questa dimensione include anche la conformità con i criteri ESG e la creazione delle basi per la valutazione dell’impatto ambientale.

Nella fase successiva del progetto, Continental focalizzerà l’attenzione sul processo procure-to-pay, dalle gare alle emissioni degli ordini fino alla consegna e al pagamento, con il fine di contenere la spesa fuori controllo, migliorare il potere negoziale, ma anche mitigare i rischi di fornitura. L’obiettivo è, tra l’altro, continuare a garantire la sicurezza delle forniture per i dipendenti di tutto il mondo attraverso cataloghi predefiniti e ottimizzare i processi successivi, come la verifica delle fatture, attraverso l’automazione. Oltre ai molteplici paesi in cui opera, Continental si troverà infatti a gestire diverse centinaia di cataloghi.

Prospettive future: verso il direct procurement

Guardando avanti, Continental esplorerà l’estensione dell’utilizzo della tecnologia JAGGAER ONE per il direct procurement, ovvero il processo di acquisto dei materiali diretti, quindi materie prime, risorse, beni e servizi utilizzati nelle operazioni principali. Un passo avanti significativo che promette di fornire un valore aggiunto considerevole attraverso la medesima piattaforma, consolidando ulteriormente la partnership tra Continental e JAGGAER.

Grazie alla facile integrazione con i sistemi ERP, le soluzioni di Supply Chain Execution offerte da JAGGAER consentono di migliorare l’efficienza operativa e la gestione dei fornitori a supporto delle attività di Supply Chain Collaboration, Quality Management e New Product Introduction in tutte le sedi aziendali, a livello globale, e in tutti i sistemi di backend.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 4