Cloud Europeo next generation: IRIDEOS in prima fila - Industry 4 Business

Cloud

Cloud Europeo next generation: IRIDEOS in prima fila

Dal polo italiano ICT, una nuova visione per garantire servizi cloud competitivi, sicuri e sostenibili alla PA e alle imprese: all’orizzonte un Recovery Plan per il Cloud Europeo di prossima generazione

14 Mag 2021

Tra i principali attori nel mondo del cloud italiano, con tre diverse piattaforme certificate AgID e accreditate presso la Commissione Europea dal 2015, IRIDEOS continua a profondere energie nelle iniziative cloud europee, con il fine di offrire alla pubblica amministrazione e alle imprese italiane servizi cloud sicuri e attenti alla sovranità dei dati. Questa volta, insieme ad altre 26 aziende europee attive nel mondo dei servizi cloud, ha condiviso una “Roadmap tecnologica europea per l’offerta cloud-edge di prossima generazione” (in inglese European industrial technology roadmap for the next generation cloud-edge offering) pubblicata dalla DG Connect della Commissione Europea.

In previsione, un investimento di 19 miliardi di Euro a livello europeo entro il 2025 per rilanciare l’offerta e i servizi cloud di prossima generazione, uno dei pilastri della Digital Decade europea volta a rafforzare la sovranità digitale dell’Europa. Un vero e proprio “Recovery Plan del Cloud” che contiene una visione sulle tecnologie e le infrastrutture su cui investire prioritariamente per supportare lo sviluppo e l’adozione in Europa di servizi cloud competitivi, sicuri e attenti alla sostenibilità.

Come sottolineato in una nota ufficiale da Danilo Vivarelli, Amministratore Delegato IRIDEOS Il progetto strategico per costruire infrastruttura e servizi cloud aperti e interoperabili è un’occasione irripetibile per favorire l’innovazione nell’ecosistema cloud europeo: la Roadmap può essere una base per formulare i piani di investimento dei fondi di Recovery e Resilience, sia europei che italiani. Efficienza energetica, rinnovo ed espansione delle infrastrutture critiche di data center, investimenti nella sicurezza digitale sono gli altri elementi del Piano presentato a Thierry Breton, Commissario europeo per il Mercato Interno, totalmente in linea con le priorità strategiche di IRIDEOS.

Le iniziative proposte sono coerenti e sinergiche anche con GAIA-X, l’iniziativa transnazionale lanciata lo scorso anno per definire standard condivisi di interoperabilità e gestione dei dati. IRIDEOS è Day-1 Member di GAIA-X e contribuisce con un proprio rappresentante nel Comitato Tecnico europeo.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5