Smart working, Nordio (D-Link): “Centrale la gestione da remoto della rete” - Industry 4 Business

L'INTERVISTA

Smart working, Nordio (D-Link): “Centrale la gestione da remoto della rete”

Il Vp dell’azienda per l’Europa: “Con l’emergenza Covid-19 la tecnologia e l’innovazione avranno un ruolo fondamentale per permettere alle aziende di resistere alla crisi”

12 Gen 2021

Antonello Salerno

“Mentre il mondo si sta adattando alla pandemia Covid-19, molte aziende e imprese si troveranno a doversi adattare a nuovi, e forse permanenti, modi di lavorare, dovranno risolvere nuovi problemi e fornire nuovi servizi. I governi e i leader globali hanno già introdotto nuove misure a sostegno di questi adattamenti e, di conseguenza, abbiamo già visto molte aziende rivedere il loro modo di lavorare, nonché l’organizzazione del team. Poiché la pandemia rimane il tema di quest’anno, il cui impatto continuerà a farsi sentire anche nell’anno a venire, sta diventando chiaro che il ruolo della tecnologia e dell’innovazione saranno fondamentali per permettere alle aziende di resistere alla crisi in corso”. Lo dice in un’intervista a Industry4business Stefano Nordio, vice president per l’Europa di azienda di elettronica taiwanese D-Link.

Nordio, cosa comporta il passaggio massiccio allo smart working per la gestione delle reti aziendali?

Per molte aziende, fino agli anni più recenti, la maggior parte della gestione della rete è stata condotta e realizzata in loco presso la sede del cliente. Tuttavia, il valore della gestione remota della rete è rapidamente diventato una risorsa per le aziende nel ventunesimo secolo, dando ai fornitori di servizi IT una maggiore capacità di gestire un numero maggiore di siti dei clienti in un dato momento. Inoltre, le soluzioni per la gestione remota delle reti svolgono un ruolo importante nell’aumentare la trasparenza tra i siti, fornendo una visione completa dello stato delle diverse reti attraverso dashboard interattive complete e sistemi di gestione informativa. Solo per fare un esempio, Nuclias by D-Link offre una soluzione di gestione della rete facile da configurare che mette a disposizione la flessibilità necessaria per rendere semplice e veloce l’inserimento, lo studio, la risoluzione dei problemi e la segnalazione delle attività di rete. Inoltre per i fornitori di servizi IT è particolarmente importante stabilire nuove modalità di lavoro: cercando metodi alternativi per supportare i clienti in diverse sedi, molti apprezzeranno i vantaggi che la gestione remota della rete può offrire.

Quali sono in Europe le principali sfide nella gestione della rete che le aziende si trovano ad affrontare?

D-Link Europe aveva esplorato la situazione in uno studio pubblicato subito prima della pandemia. Ne è emerso che il 75% dei fornitori di servizi IT in Europa utilizzava già strumenti di accesso remoto per supportare o gestire l’infrastruttura di rete sui siti dei clienti, eppure un quarto (25%) si affidava ancora alle visite di persona per risolvere i problemi di rete dei clienti. È interessante notare che più grande è il numero di clienti di un fornitore, minore è la probabilità di utilizzare strumenti di gestione remota. Solo il 22% dei fornitori di servizi IT europei intervistati fornisce servizi di gestione remota a più di 50 clienti. L’adozione completa dei metodi di gestione a distanza della rete sarà un processo graduale, ma la pandemia e le restrizioni governative in vigore in gran parte dell’Europa hanno un ruolo da svolgere nel creare le circostanze in cui le visite di persona si verificano molto meno spesso se non addirittura mai. Di conseguenza, è probabile che assisteremo a un’adozione più permanente dei sistemi di gestione della rete a distanza – dato che le aziende lavorano duramente per adattarsi a una ‘nuova normalità’ e a un anno imprevedibile. Lo scopo di questo non sarà solo quello di fornire servizi di gestione della rete in modo più efficiente e meno dispendioso in termini di tempo, ma anche di sostenere le misure di sicurezza che ora ci si aspetta dalla maggior parte dei luoghi di lavoro.

In quali settori questo approccio offre i vantaggi maggiori?

WHITEPAPER
Come migliorare la resilienza informatica dell’azienda
Sicurezza

Sicuramente in un ambiente in cui le aziende limitano i contatti sul posto di lavoro e aderiscono a meccanismi di sicurezza che sono adottati in maniera più ampia anche nella società – comprese tecnologie come le telecamere per lo screening della temperatura di gruppo e i sistemi track and trace. Esiste una chiara opportunità per i fornitori di servizi IT di sfruttare al meglio i vantaggi degli strumenti di gestione della rete a distanza per sostenere la sicurezza e la salute dei propri dipendenti, nonché del personale presso i siti dei clienti, riducendo i contatti umani non necessari.

Poi ci sono i risparmi – anche economici – per la limitazione degli spostamenti…

I fornitori di servizi IT possono risparmiare il tempo per i viaggi da e verso le sedi dei clienti, oltre al tempo speso per risolvere i problemi in loco. Una ricerca di D-Link ha rilevato che il 60% dei fornitori europei di servizi IT trascorre tra le quattro e le sei ore a settimana per installare e configurare nuove reti wireless o cablate presso le sedi dei clienti. Questo tempo aggiuntivo trascorso a viaggiare da e verso le sedi dei clienti mette i dipendenti particolarmente a rischio, soprattutto perché spesso percorrono lunghe distanze per raggiungerli. Inoltre, in termini di tempo che i tecnici di solito trascorrono presso le sedi dei clienti, quando si tratta di configurare un punto di accesso wireless sostitutivo, solo il 31% dei fornitori ritiene di poter mantenere questo servizio al di sotto di un’ora. La gestione della rete remota permette ai tecnici di utilizzare questo tempo in modo più efficace. Nuclias di D-Link, ad esempio, consentirà agli amministratori di tenere sotto controllo qualsiasi attività di gestione come la creazione di reti ospiti, l’aggiunta di Wi-Fi a postazioni aggiuntive, l’aggiornamento dei dispositivi e il mantenimento della sicurezza della rete.

Quali altri vantaggi offre la gestione centralizzata della rete?

Tra i principali c’è quello che consente ai tecnici di agire in caso di interruzioni e problemi di rete prima che diventino problemi pervasivi. Nuclias Cloud è progettato per le piccole imprese che non dispongono di competenze informatiche interne, come ad esempio l’ospitalità e le catene di vendita al dettaglio. Queste aziende possono beneficiare di una facile espansione della rete e dell’implementazione di aggiornamenti senza la necessità di ulteriore formazione. Le soluzioni di gestione remota inoltre sono ben posizionate per supportare la crescita dei fornitori di servizi IT, in quanto cercano di offrire un maggior numero di servizi gestiti. Non solo consentono ai team di fornire distribuzioni, ma anche di aumentare i servizi di amministrazione e la supervisione delle reti dei clienti. Il risultato è una migliore reattività ai problemi e una migliore qualità del servizio. L’ulteriore vantaggio della scalabilità illimitata, grazie all’utilizzo di dispositivi abilitati al cloud, consente ai fornitori di mantenere basse le risorse e i costi, generando un più significativo ritorno sull’investimento.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

S
Stefano Nordio

Aziende

D
D-Link

Approfondimenti

C
coronavirus
I
IT governance

Articolo 1 di 5