Ally Consulting e Jps alleate sull’innovazione nella supply chain

Obiettivo della collaborazione è la messa a punto di nuovi percorsi di change e reengineering management per il manifatturiero discreto, attraverso consulenza e iniziative di formazione

07 Apr 2020

A. S.

Delineare nuovi percorsi di Change e Reengineering Management che coinvolgano le imprese del manifatturiero nell’ottimizzazione della supply chain in cui sono coinvolte o di cui sono protagoniste. E’ l’obiettivo della partnership siglata da Ally consulting e Jps, rispettivamente nuova realtà della consulenza IT per le imprese del manifatturiero discreto, e società di formazione e servizi specializzati in supply chain e operations.

I destinatari dei servizi, si legge in una nota delle due società, sono aziende di produzione che hanno la necessità di intervenire sui propri asset, quali persone, attività e dati coinvolti nella catena del valore, digitalizzandola, ottimizzando tutte le fasi, riducendo gli sprechi e migliorandone le performance.

“Nel 2001 ho sviluppato la tesi universitaria presso una società di consulenza di Milano, dove Aversa svolgeva il ruolo di direttore dei servizi – afferma Paolo Napoli, co-fondatore di Jps -Grazie a quell’esperienza, ho capito l’importanza dell’analisi dei processi e della loro mappatura, per arrivare cinque anni più tardi, insieme a Simone Marrami, a fondare Jps. Da subito, siamo stati impegnati nel supportare le aziende a ottimizzare le performance delle loro supply chain, con elevati livelli di servizio, migliore gestione delle risorse produttive, razionalizzazione degli stock e controllo dei costi e del cash flow. Oggi, Jps e Ally vogliono avviare collaborazioni, unite da questa medesima visione strategica e da un’offerta complementare e sinergica: contenuti, best practice e strumenti digitali per generare soluzioni concrete”.

“L’innovazione richiede contesti che inneschino le energie di tutti e che siano supportati da strumenti tecnologici per affrontare la complessità dell’economia moderna – aggiunge Paolo Aversa (nella foto), managing director di Ally Consulting – Il nostro primo pensiero quando ci attiviamo nella messa in opera di un nuovo sistema Erp è valutare le reali necessità dell’impresa in considerazione del settore in cui opera, supportandola nella ridefinizione dei modelli produttivi basati su metriche e Kpi definiti. Riteniamo che il valore dell’adozione di un gestionale innovativo sia legato alla capacità di far capire al cliente il reale vantaggio del passaggio tecnologico che sta affrontando. Per questo, prima di parlare di soluzioni, analizziamo i processi e avviamo un percorso formativo che coinvolga tutti i livelli aziendali”.

WHITEPAPER
Una guida pratica alla modernizzazione del sistema EDI
Cloud
Dematerializzazione

Nello specifico, Ally e Jps lavoreranno sulla formazione delle persone che, coinvolte nel cambiamento, inizieranno un percorso evolutivo di tipo contenutistico, organizzativo e operativo: un modello che assicurerà le competenze per operare con tecniche e strumenti per la pianificazione e controllo degli ambienti produttivi, includendo tutta la catena del valore. 

La partnership – prosegue il comunicato – prevede anche un percorso formativo a di Jps verso il team Ally per il raggiungimento della certificazione internazionale Apics, che qualifica come esperti delle Operations e del Supply Chain Management i professionisti che la ottengono.

“La focalizzazione di Jps nel Supply Chain Management unita alle nostre competenze nel manifatturiero discreto – conclude Aversa – si sposano con l’offerta a elevati standard qualitativi proposta ai clienti, per la reingegnerizzazione del sistema Erp. Inoltre, le certificazioni raggiunte dai nostri esperti ci consentiranno di garantire una visione innovativa ad ampio spettro, coinvolgendo ogni singola unità della loro catena del valore. Facendo un paragone con il reparto corse, Ally e Jps lavoreranno insieme per lo sviluppo della nuova scuderia automobilistica, formando adeguatamente il pilota e preparando l’autovettura tecnologicamente avanzata di cui si metterà alla guida”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3