Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Digital servitization

Skill e competenze per la digital servitization

La community ASAP Service Management Forum ha affrontato il tema della formazione delle risorse necessario a gestire la service transformation partendo dai risultati dell’indagine svolta dal Laboratorio RISE dell’Università di Brescia nel 2017 secondo la quale il principale ostacolo verso il mondo Industria 4.0 risiede proprio nella difficoltà di acquisizione e integrazione delle competenze

01 Lug 2018

Ricercatori di ASAP Service Management Forum

La strada che porta verso l’Industria 4.0 passa prima di tutto dalla costruzione di competenze e skill adeguati alle nuove sfide. E il tema della formazione e della preparazione al digitale è uno dei punti più qualificanti per le imprese che stanno indirizzando risorse e idee verso questi progetti. Proprio per dare un contributo alla comprensione e all’orientamento su questo fenomeno la community ASAP Service Management Forum ha organizzato il primo incontro del focus group dedicato alle competenze per la digital servitization

Mauro Paretti, Regional Marketing Manager di ServiceMax-GE Digital ha messo in evidenza che le competenze digitali sono un passaggio cruciale per le imprese impegnate in progetti di trasformazione digitale in particolare poi per chi sta indirizzando il proprio impegno verso i temi della servitization.

«La digital servitization apre scenari complessi, chiede alle aziende di porre il cliente al centro e di sviluppare nuovi modelli di business sempre più orientati alle loro esigenze – ha osservato Federico Adrodegari, ricercato di ASAP -, ma nesso stesso tempo è necessario comprendere e adottare le nuove tecnologie digitali». Lo scenario nel quale ci troviamo sembra però essere particolarmente favorevole, le agevolazioni fiscali supportano come mai prima d’ora le aziende negli investimenti e anche per questo il tema delle new technologies, e delle new competences needed, assumono una importanza crescente.

Un focus group per individuare le competenze necessarie alla service transformation

Il Laboratorio RISE dell’Università di Brescia in una ricerca del 2017 aveva evidenziato che uno dei principali ostacoli verso il mondo Industry 4.0 è da individuare nella difficoltà di portare in azienda e integrare le competenze necessarie. Proprio per questa ragione i ricercatori ASAP hanno dato vita a un focus group con le aziende della propria community, con l’obiettivo di indagare le competenze più rilevanti per la digital servitization, i ruoli necessari alla trasformazione, e le strategie organizzative da sviluppare nelle aziende che stanno affrontando questa rivoluzione digitale.

Theoni Paschou, ricercatrice di ASAP, ha presentato i primi risultati della survey che ha coinvolto circa cinquanta manager di differenti funzioni aziendali. Molti sono stati i risultati importanti presentati nel meeting che sono stati discussi tra i manager presenti. In particolare le testimonianze di Mark Homer, Vice President Global Customer Transformation di GE Digital e Till Post, di AFSMI German (Association for Services Management International) che hanno portato le loro esperienze.

Mario Rapaccini di ASAP ha evidenziato come dal tavolo sia emersa la consapevolezza che ancora mancano modelli di riferimento su cui progettare il cambiamento organizzativo, sia per quanto riguarda le competenze più “codificabili” come quelle tecniche e di after-sales, ma soprattutto anche quelle che sono più di supporto alla trasformazione digitale, come quelle di analytics, di business model development e di progettazione nuovi servizi. Difficile è anche ripensare a dei criteri di selezione che riescano a scovare ed agganciare i talenti, anche in termini di un corretto mix hard-soft skills garantendo voglia e capacità di imparare sempre cose nuove.

Il prossimo appuntamento del focus group per la discussione sarà a inizio 2019, in cui si presenteranno i nuovi risultati della ricerca.

Per avere maggiori informazioni sul focus group e sulle iniziative:
Theoni Paschou t.paschou@unibs.it

Articolo 1 di 5