Logistica 4.0

Blue Yonder: AI e Machine learning per una supply chain più efficiente

L’ex JDA software ha assunto da febbraio una nuova identità sul mercato, così da rimarcare l’importanza assunta dalle nuove tecnologie nel campo della supply chain

12 Mar 2020

Pochi settori sono cambiati negli ultimi anni come quello della supply chain: l’accesso pervasivo alla rete Internet e l’aumentata disponibilità di banda, unitamente all’avvento del commercio elettronico, ha creato un’aspettativa elevata nella mente dei consumatori di tutto il mondo. Che, quindi, domandano con celerità prodotti sempre più personalizzati, cambiando molto spesso e con facilità gusti e domanda. Le aziende hanno dovuto perciò cambiare il loro modo tradizionale di organizzare la propria catena logistica, in particolare puntando sulle nuove tecnologie digitali, come cloud, intelligenza artificiale e machine learning, che permettano di comprendere in anticipo i possibili mutamenti della domanda, così da organizzare al meglio il proprio ciclo di scorte e trasporti.

Un operatore specializzato nella logistica che ha da tempo compreso i mutamenti nel settore è senz’altro Blue Yonder (già nota come JDA Software), gruppo multinazionale americano da oltre 30 anni attiva nella supply chain globale, con più di 4.000 clienti a livello globale tra i principali retailer, produttori, imprese di logistica e distributori.. Tra i clienti italiani di Blue Yonder ci sono nomi del calibro di Luxottica, Lavazza e Conad Adriatico, mentre a livello internazionale ci sono multinazionali come Caterpillar, DHL e Coca-Cola. A livello tecnologico, invece, il gruppo ha stretto una partnership molto forte con Microsoft, cosi da godere dei vantaggi del cloud Azure.  Lo logica che guida l’azione di Blue Yonder è che nell’attuale contesto di mercato non sia possibile agire non soltanto sulla “scorta” dei dati storici, facendo affidamento su “ciò che è accaduto in passato”.

I temi dell’evoluzione delle supply chain e della necessità di adottare soluzioni digitali in grado di aumentare sicurezza, resilienza, flessibilità e agilità saranno al centro del webinar “La Supply Chain moderna: resiliente, innovativa, efficiente” in programma per il prossimo 5 maggio dalle ore 12,00 alle ore 13,00.

Per maggiori informazioni e per iscriversi

AI e machine learning a supporto della supply chain

Piuttosto occorre comprendere cosa fare di fronte agli imprevisti in ogni passaggio della supply chain, mettendo dunque a disposizione delle aziende  strumenti in grado di analizzare più variabili per fronteggiare gli eventi e, soprattutto, prevederli. Le soluzioni Blu Younder permettono di prendere decisioni efficienti ed efficaci per ridurre i costi e i livelli di inventario, ottimizzano il servizio clienti grazie a una migliore disponibilità del prodotto e un throughput più veloce, contribuendo a realizzare operazioni più agili e profittevoli.

In particolare, la piattaforma Luminate di Blue Yonder, basata su AI e Machine Learning, è concepita per offrire la risposta più rapida, vantaggiosa e sostenibile possibile ai segnali della domanda. In particolare, Luminate integra e sincronizza le attività di esecuzione legate a previsioni, magazzino, trasporto e consegna su tutti i canali, riducendo la latenza derivante da sistemi disgiunti. Un’altra caratteristica è quella di offrire visibilità e capacità di orchestrazione in tempo reale, aiutando le aziende a prevedere, pianificare, gestire e ottimizzare le scorte e la manodopera necessaria per consegnare il prodotto giusto, al prezzo giusto e nel momento giusto, attraverso il canale scelto dai consumatori e dai clienti.

Blue Yonder ha assunto questa denominazione da questo febbraio, essendo precedentemente conosciuta con il nome JDA Software: il cambio di nome è stato effettuato per allineare l’azienda alla trasformazione cloud e alla nuova roadmap di prodotto, abbracciando un futuro incentrato su innovazione, miglioramenti continui e un’eccezionale customer experience.  La nuova denominazione arriva direttamente da Blue Yonder, azienda specializzata nelle soluzioni per la supply chain e il retail basate su AI e ML, che era stata acquisita nell’agosto 2018.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3