Trasformazione digitale

Gancia: processi di imbottigliamento più efficienti con Schneider

La storica casa vinicola italiana ha adottato le soluzioni sviluppate da Schneider Electric per il settore beverage basate su EcoStruxure per il monitoraggio completo dei processi di imbottigliamento. Tra i risultati un risparmio del 5-10% dei consumi energetici

28 Mag 2020

Claudia Costa

Maggiore efficienza, risparmio sui costi energetici, continuità e capacità operativa. Sono questi gli obiettivi che hanno portato l’azienda vitivinicola italiana Fratelli Gancia ad avvalersi delle tecnologie di Schneider Electric per il monitoraggio completo dei processi di imbottigliamento nello stabilimento di Canelli, in provincia di Asti. Nel quadro di una collaborazione avviata dal 2018, il percorso di trasformazione digitale degli impianti ha portato ad una riduzione dei consumi energetici stimata tra il 5 e il 10%.

Avere tutta l’azienda sotto controllo con un applicativo semplice che, attraverso sistemi connessi e comunicanti nelle linee di produzione, permettesse di semplificare i compiti dell’operatore e di ricevere dati continuamente aggiornati, monitorando l’efficienza del sistema produttivo, dall’inizio della filiera fino alla pallettizzazione del prodotto finito. Era questo l’intento del progetto come spiega Riccardo VassalloResponsabile Sicurezza di Gancia.

Dall’analisi energetica all’automazione degli impianti

Dall’audit energetico sul sistema di distribuzione elettrica dello stabilimento (dove l’energia viene trasformata da tre cabine di media tensione ed erogata a quattro linee di imbottigliamento), si è avviato un progetto che ha portato Gancia ad avvalersi di tutti e tre i livelli di innovazione EcoStruxureprodotti connessicontrollo edgecloud, applicazioni e servizi digitali.

I quadri di automazione inverter e di bassa tensione sono stati trasformati in quadri smart e comunicanti, con l’integrazione di strumenti di rilevamento dati e di misurazione dell’energia. Grazie a un web server integrato (ComX 510 di Schneider Eletric) è diventato possibile convogliare le informazioni energetiche dalle macchine, verso sistemi di monitoraggio dei consumi energetici (power management) e interpretare tali dati per ottimizzare i consumi, sfruttando applicazioni e servizi resi disponibili in Cloud da Schneider Electric.

Una volta conclusa questa prima fase progettuale, Gancia ha scelto di effettuare un audit di automazione prendendo in considerazione tutti i processi produttivi e gli impianti presenti, caratterizzati da una base installata non recentissima ma considerata performante. Schneider Electric ha consentito a Gancia di preservare e valorizzare l’esistente offrendo soluzioni installabili sulle macchine già operative, con l’obiettivo di raccogliere una serie di dati chiave per il controllo della produzione.

WEBINAR
WEBINAR - Cloud: cogli tutte le opportunità! Meno costi, senza skill ad hoc e con dati in Italia
Cloud
Cloud Application

Con la soluzione DataWizard di Schneider Electric, un quadro di automazione completo di PLC e contatti, diventa possibile acquisire dati da macchinari nativamente non interconnessi ma che oggi lo diventano, con tanto di pannello operatore a disposizione dell’utente. Da ultimo, l’azienda vitivinicola ha scelto di rinnovare il proprio sistema SCADA (il software che permette supervisione, controllo e telecontrollo dell’impianto): con EcoStruxure SCADA Expert l’impianto supporta ulteriori evoluzioni in ottica Industria 4.0, con il supporto di un vendor solido e l’aiuto di partner di implementazione specializzati (in questo caso BD Automation).

Trovate di seguito un servizio completo su tutti i benefici dell’IoT Edge

IoT Edge: la chiave di volta nella business continuity

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3