Accordi

TIM e Confimi Industria accelerano l’innovazione digitale del tessuto produttivo

L’intesa ha l’obiettivo di sostenere oltre 45 mila PMI nell’adozione di soluzioni digitali per creare nuove opportunità di business. La telco metterà a disposizione servizi per la gestione della connettività aziendale e sicurezza in rete, soluzioni per archiviare, condividere e salvare in cloud file e applicazioni per il proprio business

12 Lug 2022

Supportare oltre 45 mila PMI del settore manifatturiero nel percorso di trasformazione digitale. E’ questo l’obiettivo dell’accordo siglato da TIM e Confimi Industria (Confederazione dell’Industria Manifatturiera Italiana e dell’Impresa Privata). L’intesa consentirà di supportare le imprese associate attraverso l’adozione di servizi e piattaforme tecnologiche di nuova generazione in grado di rispondere alle rinnovate esigenze del settore, aumentando la competitività delle PMI in un momento di grande e rapida trasformazione.

TIM metterà a disposizione le proprie soluzioni di connettività e servizi avanzati per lo sviluppo dell’imprenditoria, avvalendosi delle competenze specializzate di Noovle per le soluzioni Cloud e di edge computing, Olivetti per l’Internet of Things, Telsy per la Cybersecurity e Sparkle per i servizi internazionali.

E’ prevista inoltre un’attività di consulenza mirata e gratuita di TIM per identificare le migliori soluzioni personalizzate di digitalizzazione per le PMI. Si va dai servizi per la gestione della connettività aziendale e sicurezza in rete, a soluzioni per archiviare, condividere e salvare in modo sicuro in cloud file e applicazioni per il proprio business. Sono incluse applicazioni CRM per supportare le imprese nelle attività di marketing. L’accordo consentirà inoltre ai dipendenti e ai familiari delle imprese associate la possibilità di accedere a servizi ed offerte business e consumer a prezzi agevolati.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4