Dall’IOT, alla Blockchain, sino al 5G: il digitale al servizio della supply chain - Industry 4 Business

Centro Risorse

Dall’IOT, alla Blockchain, sino al 5G: il digitale al servizio della supply chain

Le nuove tecnologie digitali stanno rivoluzionando i processi di business di aziende e filiere produttive. Le soluzioni Vodafone Business sono in grado di supportare concretamente questo cambiamento

03 Dic 2020

Dall’Internet of Things, alla Blockchain, sino al 5G: le nuove tecnologie digitali stanno rivoluzionando i processi produttivi delle aziende, in particolare quelle del settore industriale. Modificando anche le modalità di relazione con clienti, fornitori e partner, che sono sempre più intermediati da queste soluzioni innovative, che sono capaci di assicurare numerosi benefici in termini di velocità, flessibilità e diminuzione degli errori. Un’importanza che è ulteriormente cresciuta negli ultimi mesi, dal momento che la digitalizzazione ha giocato un ruolo centrale per garantire la continuità operativa delle imprese sui mercati. La forza di questo trend è nota a Vodafone Business, che può mettere a disposizione tecnologie, competenze e piattaforme in grado di accelerare notevolmente questa svolta, senza tralasciare i cruciali aspetti della sicurezza informatica e della compliance. In questo Resource Center, costantemente aggiornato, sono presenti una serie di articoli e approfondimenti che ben raccontano la svolta a cui sono interessate le aziende e il contributo che può arrivare dal portafoglio di prodotti e soluzioni di Vodafone Business.

1) Blockchain nella supply chain: quali vantaggi per la tracciabilità nella filiera agroalimentare
La blockchain è una piattaforma digitalizzata che archivia e verifica le transazioni tra gli utenti di un sistema. Questa caratteristica è in grado di risolvere uno dei problemi principali nelle supply chain dell’agrifood: costruire una base di consenso per informazioni sicure, eliminando tutte le possibili preoccupazioni rispetto a eventuali manomissioni o alterazioni. Tanto da rappresentare il tassello centrale della moderna Smart Agriculture.

2) Smart supply chain e smart factory: le prospettive della nuova Suite di Vodafone Business
L’IoT è in grado di abilitare una trasformazione digitale delle supply chain all’insegna della trasparenza, della tracciabilità e della rintracciabilità. In questo senso Vodafone Business con Smart Manufacturing Suite propone al mercato una piattaforma che ottimizza lo sviluppo applicativo dell’Internet of Things. I servizi sono pensati per scalare rapidamente, parallelamente all’evoluzione delle necessità dell’azienda, integrando nuovi asset e protocolli in base alle necessità contingenti.

3) IoT security: quali sono i rischi per la smart factory e la smart supply chain (e come proteggere asset e dati)

I dispositivi IoT sono sempre più nel mirino degli attacchi del cybercrime: in particolare, in ambito industriale le minacce informatiche possono alterare i sistemi di controllo industriale (ICS), i sistemi di controllo distribuito (DCS), i controllori logici programmabili (PLC), i sistemi di controllo supervisione e acquisizione dati (SCADA) o le interfacce uomo macchina (HMI). Ecco perché le aziende devono aumentare la propria resilienza mettendo in piedi un’efficace strategia di IoT Security.

4) Supply chain management: definizione e quali vantaggi porta all’azienda
Supply chain management significa rendere più efficaci ed efficienti i processi produttivi e distributivi a monte e a valle della produzione industriale. Una possibilità che oggi è quantomai concreta per le aziende di tutti i settori e dimensioni grazie allo sviluppo dei Tags e dell’IoT. Che facilitano sia la gestione delle consegne in ingresso che quelle in uscita, azzerando il numero di resi e le relative operazioni di riconciliazione.

5) Operation manager: chi è, cosa fa e quanto guadagna
Il direttore operations è la figura aziendale che supervisiona e ottimizza tutti i processi aziendali necessari per realizzare e consegnare al cliente un prodotto oppure erogare un servizio. Nel settore industriale queste figure sono soggette a pressioni crescenti per aumentare la produttività, ridurre i costi operativi e i tempi di inattività. L’IoT può aiutare i direttori operations a raggiungere in maniera efficiente questi obiettivi.

6) Industrial IoT, cos’è e quali sono i vantaggi per la smart factory

L’industrial IoT consente di realizzare la piena convergenza tra le tecnologie operative (OT, Operation Technology), che da sempre trovano applicazione in fabbrica, e quelle digitali (IT, Information Technology), che solo in anni recenti hanno trovato spazio nel comparto manifatturiero. In questo articolo si spiega come sia possibile implementarlo in un’azienda industriale, quali siano i benefici concreti e che tipo di supporto può arrivare dalle soluzioni Vodafone Business.

7) Asset Management per la Smart factory, cos’è e quali vantaggi porta alla tua impresa
L’Asset Management fa riferimento a un insieme di strumenti e servizi utilizzati per manutenere e controllare risorse e macchinari, con l’obiettivo di ottimizzare la qualità e l’utilizzo delle risorse stesse durante il loro ciclo di vita. Grazie all’IoT è possibile disporre di un sistema consolidato e altamente efficiente per il monitoraggio, il tracciamento e l’analisi, che può garantire numerosi benefici anche in ambito industriale.

8) NB-IoT e 5G per aumentare la resilienza della smart factory
Con NarrowBand IoT si intendono quelle infrastrutture, potenziate dalle infrastrutture 5G e dalle reti in fibra, che sono in grado di garantire standard di alta qualità e performance di primo livello. Il vantaggio, innanzitutto, è quello di avere macchinari connessi in sicurezza da una rete privata, che sono capaci di trasmettere e ricevere dati in tempo reale. Contribuendo così ad assicurare il controllo costante e in tempo reale degli ambienti di produzione industriale.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

V
Vodafone
V
Vodafone Business

Articolo 1 di 3