Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L’autonoleggio diventa “connected”: alleanza Avis-Ford

Grazie alle tecnologie digitali sarà più semplice ritirare e restituire i veicoli per chi sceglierà i mezzi Ford della flotta europea di Avis Budget Group. Valerie Chenivesse: “Estendiamo al vecchio continente la soluzione sperimentata negli Usa”

04 Set 2019

A. S.

Gestire tramite un’app l’intera esperienza del noleggio di un’auto, inclusa la scelta del tipo di veicolo e l’aggiornamento o l’estensione del contratto, fino alla restituzione automatizzata. Sarà possibile per chi sceglierà uno dei 14mila veicoli Ford Motor Company della flotta europea di Avis Budget Group grazie all’accordo siglato dalle due società per la connessione dei veicoli. 

Inoltre, i veicoli connessi Ford – si legge in una nota – forniranno preziosi dati di telemetria in tempo reale, come il chilometraggio, il livello di carburante e aggiornamenti sulle condizioni del veicolo. Ciò consentirà di ridurre i tempi per i clienti, poiché i gestori delle flotte di Avis Budget Group potranno elaborare le informazioni di cui hanno bisogno più rapidamente.

Dal canto suo Ford Commercial Solutions fornirà una soluzione telematica integrata che metterà a disposizione di Avis Budget Group un modo semplificato ed efficiente di connettere i veicoli. Complessivamente oltre 4,000 auto Ford della flotta Avis Budget Group saranno connesse già nel 2019 e oltre 10,000 il 2020.

“Dopo il recente annuncio relativo agli oltre 35.000 veicoli Ford connessi all’interno della nostra flotta statunitense, l’estensione delle auto connesse in Europa sottolinea la nostra relazione con Ford Commercial Solutions e rappresenta una tappa fondamentale nell’ambito del nostro impegno di avere una flotta globale completamente connessa – afferma Valerie Chenivesse, Fleet Services Director – International, Avis Budget Group – La connettività ci consente di aumentare la nostra efficienza come azienda, offrendo un’esperienza semplificata e on-demand per i nostri clienti. Siamo lieti di lavorare a fianco di un’organizzazione che condivide il nostro comune obiettivo di andare oltre i confini della connettività e dell’innovazione, mentre ci inoltriamo in una nuova era per la mobilità”.

Per connettere la sua soluzione telematica integrata – spiega la nota – Ford Commercial Solutions utilizza il Transportation Mobility Cloud (Tmc) di Autonomic, una open platform che gestisce in modo sicuro il flusso di informazioni da e verso i modem incorporati dei veicoli. Attraverso questa partnership, Ford Data Services sfrutta la connettività integrata dei veicoli Ford e trasferisce i dati direttamente dai veicoli al Tmc senza avere tempi di inattività per la gestione o l’installazione di hardware di terze parti. I dati vengono quindi trasmessi facilmente al sistema IT interno o al servizio telematico del proprietario della flotta attraverso Tmc, consentendo alle aziende un facile accesso a preziose informazioni in grado di migliorare le operazioni e l’esperienza complessiva del cliente.

Ford Data Services e Tmc permettono di fornire connettività in tempo reale su tutta la flotta, rendendo possibile la raccolta di dati e approfondimenti. Questi insight rendono le operazioni quotidiane più efficienti per i nostri partner e i loro clienti – aggiunge Dave Phatak, director di Ford Commercial Solutions per l’Europa – Siamo entusiasti di lavorare con Avis Budget Group, il cui impegno per una flotta completamente connessa corrisponde al nostro, dato che forniremo il 100% della nuova connettività delle auto in Europa entro la fine del 2020”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

D
Dave Phatak
V
Valerie Chenivesse

Aziende

A
Avis
F
ford

Approfondimenti

C
cloud
C
connected products;

Articolo 1 di 5