Guida alla lettura

Reti ibride per un business sempre più agile: come supportare gli ambienti IT complessi con l’SD-WAN

Le reti alla prova del business agile e always on e della necessità di contare su nuove topografie e nuovi modelli di networking ibrido. Come ottenere tutti i benefici delle SD-WAN, reti geografiche definite dal software

07 Ago 2020

L’agilità del business rappresenta un vero e proprio fattore critico di successo per le aziende moderne. In un periodo come questo, la capacità di adattarsi a contesti che cambiano velocemente presuppone la possibilità di rimettere in discussione e ridisegnare completamente non solo i modelli di go-to-market e i flussi operativi, ma anche le abitudini di lavoro e i rapporti con i partner di filiera. E di farlo garantendo una user experience e una qualità dei servizi sempre impeccabili, connettendo in modo naturale e fluido le persone con i servizi e le tecnologie digitali che utilizzano.

Reti ibride: il ruolo della connettività nella User Experience

La connettività è uno dei principali elementi che influenza l’esperienza dell’utente – che si tratti di un dipendente o di un cliente. La capacità di sostenere i nuovi percorsi d’acquisto omnicanale, i modelli di smart working, le shopping experience online, le fabbriche intelligenti e le supply chain interconnesse dipendono dalla possibilità di disporre e organizzare soluzioni basate su reti ibride. In buona parte si tratta della possibilità di disporre di nuove topografie di rete dinamiche ed evolute costituite da infrastrutture abilitanti intrinsecamente sicure ma anche scalabili, in grado di soddisfare esigenze diverse in modo efficace e, perché no, anche economico. Si entra in un ambito costituito da modelli che potremmo quasi definire di networking 4.0, fondati sugli approcci software defined che, oggi, si diffondono anche nelle reti aziendali estese con le SD-WAN.

SD-WAN per lo smart working: una risposta alla domanda di reti ibride

La pandemia, e il lockdown degli scorsi mesi, hanno accelerato i percorsi di remotizzazione del lavoro anche per categorie di professionisti che finora erano rimasti esclusi dai piani di smart working e lavoro agile. Le WAN software defined rappresentano l’infrastruttura d’elezione per gestire in modo flessibile, e soprattutto in sicurezza, le nuove forme di operatività domestica dei dipendenti che, come appare probabile, saranno la normalità nei mesi a venire. La qualità dell’accesso a dati e applicazioni condivise è fortemente influenzata dalla connettività che si riflette, dunque, direttamente nell’esperienza utente, penalizzando (o, al contrario, migliorando) la qualità del lavoro svolto. Le SD-WAN sono la risposta tecnologica alle esigenze delle aziende che, negli ultimi mesi, hanno visto estendere progressivamente i confini dei propri uffici alle case (e alle seconde case) di dipendenti e manager.

SD-WAN per le reti ibride al servizio dell’omnichannel retail

Il settore retail è caratterizzato da realtà distribuite sul territorio, con caratteristiche di clientela potenziale spesso anche molto diverse. Ecco perché gli approcci omnichannel e le strategie di proximity marketing sono ormai indispensabili. Permettono, infatti, di soddisfare le esigenze di clienti sempre più esigenti e connessi, che nel loro percorso d’acquisto si muovono con rapidità e in modo fluido tra i vari touchpoint fisici e digitali, tra il negozio e le App mobile. In uno scenario così complesso, le reti aziendali tradizionali hanno già da tempo rivelato inefficienze e limiti. Servono, quindi, architetture di rete più veloci e agili, più flessibili e scalabili per supportare in modo adeguato gli obiettivi e le strategie dei retailer più moderni, specie alla luce dei nuovi scenari che si delineano in questi mesi di pandemia.

SD-WAN per le esigenze di reti ibride nell’e-commerce

L’abitudine allo shopping online ha alzato l’asticella delle pretese dei consumatori, che mal sopportano latenza, tempi di risposta lunghi e interruzioni delle connessioni. Per garantire una customer experience adeguata, quindi, i merchant – e più in generale le aziende che hanno aperto un e-commerce – optano per nuove tecnologie di rete. Topologie in grado di superare le lacune dei network attuali, dalla virtualizzazione delle funzionalità di rete (NFV) al service chaining, per arrivare fino al Software Defined Networking. Reti ibride che supportano ambienti IT sempre più eterogenei, che vedono la combinazione di infrastrutture cloud e on premise, di applicazioni legacy e web, a garanzia di un’operatività always on.

SD-WAN per l’hybrid networking nello smart manufacturing

Le aziende manifatturiere moderne sono realtà dislocate su diverse sedi e siti, nate spesso per effetto di processi complessi di fusione e acquisizione. La capacità di estendere in sicurezza e integrare rapidamente stabilimenti di produzione e aree operative attraverso le reti geografiche definite dal software permette agli operatori del manufacturing di garantire un accesso flessibile alle risorse aziendali condivise. Eventualmente contemplando anche la possibilità di estendere questi privilegi in tutta sicurezza anche ad attori esterni come manutentori e società di servizi, per aumentare la resilienza e la capacità di garantire la continuità operativa a fronte di qualsiasi evenienza.

Reti ibride in chiave SD-WAN per la resilienza della Supply Chain

La capacità di garantire la continuità della produzione è strettamente collegata alla certezza degli approvvigionamenti e dei servizi logistici – trasporto, stoccaggio – che li sostengono. In un mondo produttivo fatto di filiere sempre più collaborative, il network rappresenta il tessuto connettivale dei nuovi modelli di manufacturing agile e on demand. Un’infrastruttura che sostiene processi distributivi e logistici sempre più intelligenti e interconnessi, ecosistemi di aziende estese che condividono dati, applicazioni e processi con l’obiettivo di massimizzare reattività e resilienza. Spazio, allora, all’integrazione di sensori IoT e oggetti connessi, alle Big Data Analytics, al Machine Learning e all’Artificial Intelligence per monitorare le flotte e ottimizzare i trasporti in ottica intermodale, azzerando il rischio di out of stock.

Questo centro risorse, realizzato in collaborazione con Vodafone, raccoglie i contributi di giornalisti, esperti e analisti. Casi d’uso e white paper che permetteranno di comprendere meglio i benefici concreti per il business delle nuove topografie di rete SD-WAN.

Buona lettura.

Sd-Wan “as-a-service”, la sfida di Vodafone in nome del best effort

Omnichannel retail, come le SD-WAN supportano le esperienze d’acquisto connesse dei clienti nella Fase 3

Infrastrutture smart: SD-WAN per un manufacturing agile

Cloud security: Sd-Wan per una protezione multilivello e una resilienza agli attacchi cyber

Supply chain agile: garantire la continuità operativa grazie alle SD-WAN

Smart manufacturing: che cos’è e il ruolo del cloud e delle SD-Wan

Le reti alla prova dell’online business: come supportare la crescita dell’e-commerce con SD-WAN

Reti ibride e cloud ibrido: le Sd-Wan a supporto della modernizzazione

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5