Risultati

Per Digital360, un anno di ottimi risultati che ripaga i continui investimenti in innovazione

Un fatturato in aumento del 31%, un EBITDA in sensibile progresso (+38%) e una Posizione Finanziaria Netta a credito per 3,1 milioni: chiude così il 2021 Digital360. Lo ha reso noto il Consiglio di Amministrazione che ha esaminato e approvato il bilancio consolidato ed il progetto di bilancio dell’esercizio 2021, redatti in conformità ai principi contabili nazionali (OIC).

31 Mar 2022

Il bilancio 2021 di Digital360 – società quotata sul Mercato Euronext Growth Milan che accompagna imprese e PA nell’attuazione della trasformazione digitale favorendo l’incontro con i migliori fornitori tecnologici – si chiude con un fatturato in aumento del 31% che ammonta a 34,4 milioni e un EBITDA in sensibile progresso pari a 6,9 milioni, con un incremento del 38%. I ricavi pro-forma salgono a 41,4 milioni se si considerano le sette acquisizioni concretizzate nel corso dell’anno: Innovation Post S.r.l, ServicePro Italy S.r.l., IQ Consulting S.r.l., CTMobi S.r.l., Imageware S.r.l, ICT LAB PA S.r.l., Corecube S.r.l. Positiva anche la Posizione Finanziaria Netta (PFN), che è a credito per 3,1 milioni.

“L’incremento dei ricavi e dei margini del 2021 è stato particolarmente significativo e frutto sia della importante crescita organica che delle acquisizioni fatte nell’esercizio” commenta Raffaello Balocco, Amministratore Delegato di Digital360. “Abbiamo raggiunto questi ottimi risultati anche grazie alla spinta dei ricavi ricorsivi annui ad abbonamento (Annual Recurrent Revenue) che a fine anno raggiungono la cifra di 8,5 milioni di euro con un incremento del 33% rispetto al 2020”.

Risultati che sono da ascrivere alla capacità del Gruppo, nonostante un contesto economico ancora difficile per il perdurare della pandemia, di cogliere le opportunità del mercato digitale in rapido sviluppo, accelerando l’adozione di molti servizi che offre da anni e su cui sono state investite molte risorse, come gli eventi digitali, la comunicazione online, la lead generation digitale, l’advisory a distanza (remotizzata).

L’emergenza sanitaria non ha inciso solo in maniera contingente sul business, ma ne ha favorito l’evoluzione verso un modello già in fase di concretizzazione da tempo, accelerandone gli effetti grazie alla maggiore sensibilità digitale del mercato e alla maggiore necessità di servizi innovativi.

“La scalabilità del business e la capacità di contenere i costi rispetto all’evoluzione dei ricavi ci ha consentito una crescita dei margini superiore rispetto ai ricavi, ripagando così gli investimenti in innovazione tecnologica fatti negli ultimi anni che ci hanno consentito di sviluppare un approccio innovativo, basato su asset proprietari (portali online, know-how, piattaforme tecnologiche), che sta rivoluzionando i mercati di riferimento”, spiega Gabriele Faggioli, Amministratore Delegato di Digital360.

Ma non finisce qui, perché le opportunità emerse grazie alla crescita del mercato dell’innovazione digitale hanno spinto Digital360 ad allargare il proprio perimetro di azione, crescendo in Italia con nuove acquisizioni e ponendo le basi per uno sviluppo all’estero, soprattutto in quei paesi dove migliori appaiono le prospettive di crescita.

“Pensiamo che gli ottimi risultati e la crescita conseguiti possano essere replicati anche fuori dal nostro Paese” afferma Andrea Rangone, Presidente di Digital360 “La società ha avviato un ambizioso percorso di espansione internazionale basato soprattutto su M&A, che dovrebbe concretizzarsi con diverse operazioni di acquisizione già a partire dal 2022. E nel frattempo abbiamo anche potenziato la struttura manageriale con l’ingresso di importanti executive con grande esperienza nella gestione della complessità”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4