Pharma 4.0: Merck e AMCM insieme per produrre compresse in 3D - Industry 4 Business

Farmaci in 3D

Pharma 4.0: Merck e AMCM insieme per produrre compresse in 3D

Merck e AMCM collaborano alla produzione di compresse di nuova generazione attraverso la stampa 3D per ottenere più flessibilità e sostenibilità, nonché personalizzazione in base alle esigenze dei pazienti

02 Mar 2020

Il mondo Pharma è pronto a rivoluzionare il modo in cui vengono prodotte le compresse. E’ questa la filosofia che avvicina Merck (leggi anche come Merck utilizza blockchain e AI), azienda che opera in campo sanitario, delle scienze della vita e dei materiali ad alte prestazioni, e AMCM (Additive Manufacturing Customized Machines), realtà consociata di EOS (fornitore di tecnologie nel campo della stampa 3D industriale di metalli e polimeri) che offre soluzioni di Additive Manufacturing personalizzate. L’accordo prevede un rapporto di cooperazione per la stampa 3D di compresse conformi alle norme GMP (Good Manufacturing Practice), inizialmente messe a disposizione delle sperimentazioni cliniche, per poi passare a soluzioni digitali complete su scala commerciale.

Un altro progetto che coinvolge EOS in un settore completamente diverso è quello che vede la produzione customizzata di dadi per cerchioni personalizzati la cui trama viene ricavata dall’onda sonora della voce del proprietario dell’auto. Iniziativa nata da Ford che sceglie di fare squadra con l’azienda di stampa 3D industriale per rispondere al desiderio di personalizzazione degli utenti e alla necessità di sicurezza per limitare aggressioni o furti alimentati dalla digitalizzazione del settore automobilistico. Per leggere la notizia completa pubblicata su Internet4Things puoi farlo qui Stampa 3D: con EOS Ford stampa i bulloni antifurto

La stampa 3D semplifica lo sviluppo delle compresse

Questa partnership abilita un processo semplificato nello sviluppo clinico di farmaci tramite metodi di fusione con letto di polvere, in cui un laser fonde il materiale in polvere, uno strato alla volta. Inoltre, la stampa 3D consente di scalare la formulazione di principi farmaceutici attivi (API), evitando costose riformulazioni durante l’intero sviluppo farmaceutico e i processi di produzione commerciale. Come risultato, la produzione di compresse può diventare più veloce e conveniente, flessibile e sostenibile a livello locale in base agli specifici requisiti del mercato, nonché adattarsi alle esigenze dei pazienti.

La produzione di compresse di nuova generazione attraverso la stampa 3D è un progetto realizzato nell’Innovation Center della sede centrale di Merck, a Darmstadt, in Germania dove i team lavorano allo sviluppo e all’upscaling di idee per creare nuove attività di business che interconnettono e vanno al di là dei tre settori aziendali di Merck: Healthcare, Life Science e Performance Materials.

Immagine fornita da Shutterstock.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

A
AMCM
E
eos
M
Merck

Approfondimenti

P
pharma 4.0