Logistica 4.0

Come adottare l’Augmented Reality nella gestione di un magazzino 4.0

La Realtà Aumentata rappresenta un’ottima tecnologia per risolvere i più comuni problemi che affliggono il comparto della logistica. TeamViewer Frontline è una piattaforma di soluzioni per la produttività integrata con dispositivi indossabili, progettata per migliorare la produttività, l’efficienza, e la qualità degli output lungo l’intera value chain.

01 Mar 2022

Nella maggior parte delle aziende, la gestione del magazzino si basa su sistemi cartacei obsoleti e la transizione verso un sistema automatizzato è percepita come un processo complesso e costoso. Attualmente, essendo equipaggiate con sistemi legacy, le aziende riscontrano un allungamento delle tempistiche e costi maggiori; gli ordini sono gestiti ripetutamente in modo errato; e i problemi di etichettatura distraggono i dipendenti e li rallentano, causando ulteriori sbagli.

L’Augmented Reality applicata al settore della logistica è una tecnologia moderna in grado di abilitare una trasformazione globale del settore. Soluzioni di AR permettono di rendere i processi di picking più veloci, senza errori, più efficaci e facili da usare. Inoltre, l’impiego dell’AR nei magazzini offre la possibilità di adattare le soluzioni individuali alle proprie operazioni e anche se non ancora completamente matura, i risultati che si ottengono sono notevoli.

A differenza dei più tradizionali sistemi di gestione, grazie all’adozione di soluzioni di Realtà Aumentata come quelle di TeamViewer, è possibile acquisire velocità, precisione e minimizzare gli errori.

Magazzino in AR: i diversi metodi di picking

Il “magazzino AR” può adottare diversi metodi di prelievo, attualmente, i più usati si basano su tecnologia di visione, vocale, per etichetta e luce (pick-by-vision, pick-by-voice, pick-by-label e pick-by-light). In alternativa, l’impiego del picking radio frequency può essere utilizzata per i magazzini di dimensioni più piccole. 

WHITEPAPER
Intelligent enterprise: dall’azienda estesa alla filiera integrata e collaborativa
IoT
Manifatturiero/Produzione

Il picking RF è un sistema di gestione paperless del magazzino, che richiede una speciale rete a radiofrequenza per funzionare. Tutte le informazioni relative a un ordine (quali articoli e la quantità) vengono memorizzate sul server dell’host e trasmesse ai terminali locali. Inoltre, gli addetti al picking sono dotati di dispositivi come i wearable grazie a cui rimangono costantemente aggiornati sugli ordini disponibili. Il vantaggio di questa tecnologia è che elimina la necessità di leggere attentamente le indicazioni su carta. Le informazioni sono sempre presenti e possono essere trasmesse direttamente. L’obiettivo è quello di accelerare il processo e ridurre significativamente il tasso di errore.

Le soluzioni TeamViewer per digitalizzare la linea

E se potessi rivoluzionare questi processi velocizzando fino al 35% l’attività di esecuzione degli ordini, per ciascuno di essi? La variabile tempo all’interno di un magazzino è un elemento importante per l’efficienza dei processi. Per garantire che il processo di picking sia il più veloce possibile, la tecnologia di visione offre un alto livello di trasparenza.

Qui entra in gioco la piattaforma integrata di Teamviewer basata su AR per gli impiegati di linea: Frontline by TeamViewer realizza un ambiente di lavoro industriale digitalizzato in grado di semplificare i processi, limitare il tasso di errori ed assicurare una migliore qualità di output, incrementando così il valore lungo tutta la value chain.

La soluzione xPick, mostrando istruzioni step-by-step direttamente tramite smart glasses, guida ogni operatore tramite la presentazione visiva di istruzioni e documentazione di processo, consentendogli di procedere nel task assegnatogli a mani libere, aumentando la velocità e riducendo al minimo gli errori. Una volta che il picker ha trovato il prodotto, lo cattura e lo scansiona. Questo lo rende facile da identificare. Allo stesso tempo, tutte le informazioni necessarie su dove posizionarlo appaiono sugli smart glasses.

Gli scanner di codici a barre e RFID che possono essere indossati come anello o braccialetto forniscono un supporto aggiuntivo per i processi logistici. Nel caso di posizioni di prelievo o deposito difficili da raggiungere, gli scanner offrono un aumento significativo del comfort e dell’efficienza rispetto alle fotocamere con occhiali intelligenti. Ciò è chiaramente illustrato dall’esempio di un luogo di stoccaggio che si trova appena sopra il suolo o ad una grande altezza. Una combinazione ottimale è la connessione con xBand, il braccialetto multi-sensore che conferma l’ordine grazie all’RFID quando si raggiunge la scatola di stoccaggio o di rimozione.

In questo modo, si riduce praticamente a zero la frequenza degli errori da oggetto erroneamente selezionato o mal-posizionato; si accelera il processo di inserimento di nuovi impiegati garantendo un training on the job che non richiede una formazione specifica; migliora l’esperienza dei lavoratori rendendo più efficienti, rapide e precise le attività di routine; progetta flussi di lavoro personalizzati perfettamente integrati con i tuoi attuali sistemi di gestione come JDA, Manhattan, MES, e molti altri incrementando l’affidabilità e l’accuratezza della documentazione.

Basate sullo stesso funzionamento, le soluzioni xMake e xInspect migliorano i flussi di assemblaggio e le attività di ispezione e manutenzione. Le nostre soluzioni di realtà aumentata collaudate nel settore consentono ai nostri clienti di superare le sfide in una vasta gamma di casi d’uso come logistica, assemblaggio, manutenzione, assistenza remota, garanzia della qualità e formazione.

@RIPRODUZIONE RISERVATA