Innovazione

EIC: 1,2 miliardi di euro per tecnologie strategiche

Nel programma di lavoro dell’European Innovation Council nuove opportunità di investimento indirizzate alle tecnologie strategiche per lo sviluppo. Una speciale attenzione è rivolta a PMI e startup

Pubblicato il 19 Dic 2023

shutterstock_1909012342

Un ruolo sempre più importante per le tecnologie strategiche nello sviluppo delle PMI e delle startup europee. La Commissione Europea ha presentato il prossimo programma di lavoro 2024 dell’European Innovation Council (EIC). Un piano di lavoro e di finanziamenti che abilita nuove opportunità per un investimento complessivo che supera gli 1,2 miliardi di euro tutti indirizzati a creare e sostenere tecnologie strategiche per la crescita delle imprese.

La quota maggiore degli investimenti è indirizzata verso PMI e startup alle quali viene messa a disposizione la possibilità di attuare e scalare innovazioni “deep tech” in una serie di settori a loro volta strategici considerando la necessità di indirizzare uno sviluppo in grado di rispondere ai criteri di una produzione sostenibile misurabile con i criteri della doppia materialità. Nello specifico si tratta di investimenti in temi come l’intelligenza artificiale generativa, le space technology, le materie prime critiche, i semiconduttori e le tecnologie quantistiche.

Tre grandi ambiti di lavoro per l’EIC nel 2024

Il Programma di Lavoro dell’European Innovation Council per il 2024 imposta i finanziamenti sulla base di tre grandi indirizzi: l’EIC Pathfinder con una dotazione di 256 milioni di euro rivolti a team di ricerca multidisciplinari ai quali viene chiesto di lavorare a innovazioni “disruptive” (in questo caso il programma prevede forme di finanziamento con un massimale di 4 milioni di euro); l’EIC Transition, con investimenti per 94 milioni di euro, a cui è affidato il compito di trasformare i risultati della ricerca in nuove opportunità di innovazione (i punti di riferimento sono rappresentati da EIC Pathfinder, dai progetti European Research Council Proof of Concept e dai progetti collaborativi di Horizon del Pilastro 2/sfide sociali; l’EIC Accelerator che conta su 675 milioni di euro di investimenti che guardano a startup e PMI e che puntano allo sviluppo e alla promozione di innovazioni che mostrano il potenziale di aprire nuovi mercati (in questa circostanza l’investimento ha un ordine di grandezza inferiore a 2,5 milioni di euro. Sempre in questo ambito 405 milioni di euro sono riservati per investimenti in aziende selezionate dalle precedenti call EIC Accelerator.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 4