case study

Nutraceutica si serve del WMS di Stesi Srl per efficientare la supply chain



Indirizzo copiato

L’azienda bolognese nel mercato degli ingredienti naturali affida all’azienda veneta specializzata in soluzioni di supply chain execution systems l’efficientamento della catena di fornitura attraverso l’ottimizzazione degli spazi e la digitalizzazione dei processi così da ridurre i costi della logistica di magazzino e del lead time e aumentare i livelli di servizio

Pubblicato il 17 apr 2024



Stesi 2 low

Anche il mondo delle erbe e degli estratti vegetali punta sulla supply chain per garantire un servizio ancora più preciso. Questo è il caso di Nutraceutica, una società con sede a Ozzano dell’Emilia (BO), che da oltre due decenni si dedica alla selezione, commercializzazione e sviluppo di ingredienti attivi per la salute e il benessere.

Oggi, l’azienda rappresenta uno dei principali attori nel mercato degli ingredienti naturali, estratti di piante officinali, alghe e microalghe, aminoacidi, proteine, bioflavonoidi, enzimi digestivi e probiotici. Un mondo complesso, tra esigenze di ambienti asettici, volatilità dei prodotti e rigide procedure di catalogazione ed etichettatura che ha fatto emergere l’esigenza di dotarsi del WMS (Warehouse Management System) di Stesi Srl.

Il WMS di Stesi al servizio della supply chain di Nutraceutica

La necessità di gestire efficacemente un catalogo di circa 1330 prodotti e una media annuale di 9000 ordini ha portato Nutraceutica ad affidarsi alla azienda veneta specializzata nello sviluppo di soluzioni supply chain execution systems che mirano a ottimizzare i flussi logistici del magazzino, ridurre i tempi e i costi operativi e favorire la crescita competitiva delle imprese.

Stesi fornirà a Nutraceutica il WMS della sua piattaforma software proprietaria Silwa grazie a cui sarà in grado di migliorare la catena di fornitura attraverso l’ottimizzazione degli spazi e una movimentazione più funzionale delle merci.

Avvalendosi di sofisticati algoritmi e numerose opzioni di personalizzazione e facendo leva sulla sinergia con i dispositivi mobili e le tecnologie IoT (Internet of Things), il modulo WMS di Stesi permette infatti di ridurre al minimo le inefficienze di gestione a vantaggio delle attività e delle risorse.

Perché Nutraceutica ha deciso di fare squadra con Stesi

La decisione di Nutraceutica di gestire strategicamente l’intera area logistica è in parte legata alla recente acquisizione che ha visto il Gruppo Sparkvos – a cui l’azienda emiliana fa riferimento – entrare nel gigante portoghese Sonae, multinazionale che gestisce un portafoglio diversificato di aziende che operano nei settori del retail, dei servizi finanziari, della tecnologia, della gestione dei centri commerciali e delle telecomunicazioni, e ha registrato nel 2023 un fatturato complessivo di 8,4 miliardi di euro.

L‘impulso innovativo di Nutraceutica era già iniziato tempo prima con l’ingresso nel gruppo comasco Sparkvos. Quest’ultimo, che oltre a Nutraceutica ha acquisito sia un’azienda italiana produttrice di estratti naturali (Evra Srl) che una società di commercio all’ingrosso e importazione di prodotti farmaceutici e parafarmaceutici (Nvh Italia Srl), ha favorito la sinergia tra le tre imprese aumentando gli standard qualitativi.

Il piano per rafforzare il posizionamento a livello globale

Nutraceutica, in particolare, ha aggiunto al suo portafoglio commerciale altri estratti vegetali provenienti da filiera 100% italiana e da micro filiera certificata dell’incontaminato Parco del Pollino.

Grazie alle partnership di Gruppo, sono state avviate nuove collaborazioni con produttori internazionali che hanno affidato a Nutraceutica la distribuzione dei loro brand di riferimento nei rispettivi segmenti di mercato.

Si è così creata attorno a Nutraceutica – che confeziona, porziona e distribuisce i prodotti con consapevolezza e professionalità – una complessa rete di alleanze sinergiche che le permettono di controllare l’intera filiera, dalla produzione alla distribuzione. L’obiettivo a breve termine del Gruppo è di creare in Italia un modello pilota da replicare in altri Paesi, primo fra tutti la Germania.

Digitalizzazione e zero carta per far fronte alla domanda di estratti naturali

Come spiega Francesco Fanelli, CEO di Nutraceutica “È un settore interessato da un forte tasso di crescita quello degli estratti naturali, con una media di circa il +10% annuo negli ultimi anni; per coglierne appieno potenzialità e sviluppi è necessario innanzitutto dotarsi delle tecnologie adeguate per far fronte alla domanda”.

Per questo motivo, l’azienda ha deciso di spostarsi in una nuova sede, con magazzini più ampi e consoni a garantire una maggiore efficienza gestionale, e di avvalersi del supporto di Stesi Srl il cui WMS permetterà di:

  • ridurre i costi della logistica di magazzino e del lead time
  • organizzare in modo ottimale gli spazi
  • digitalizzare i processi esecutivi
  • aumentare i livelli di servizio
  • poter contare su una maggiore agilità e flessibilità delle attività logistiche

“Il primo traguardo sarà l’abolizione delle trascrizioni cartacee, non più accettabili nel nuovo processo digitalizzato” precisa Fiorella De Sandre, Key Account di Stesi. “Questo favorirà la tracciabilità dei lotti e permetterà di gestire al meglio le scadenze. Non ultimo, assicurerà l’accurato porzionamento della materia prima offrendo al cliente un importante servizio aggiunto”.

Tecnologie avanzate a supporto della strategia di internazionalizzazione

Si tratta infatti di un processo estremamente complesso che deve avvenire all’interno di laboratori asettici, a bassissimo contenuto di microparticelle di polvere in sospensione.

A tale scopo, Nutraceutica dispone di 6 camere bianche ad atmosfera controllata, dove le polveri vengono prelevate nelle qualità richieste, le confezioni madri rietichettate e il nuovo peso registrato, nelle massime condizioni di igiene e assenza assoluta di contaminazione.

La nuova sede operativa, dotata delle tecnologie più avanzate e ottimizzata dal punto di vista logistico, permetterà a Nutraceutica di intraprendere un percorso di internazionalizzazione che la posizionerà come leader nel mercato di riferimento. Sarà in grado di offrire prodotti, servizi e vantaggi competitivi supportando i clienti nelle sfide poste da un settore in continua evoluzione.

Articoli correlati

Articolo 1 di 5