La collaboration e l'innovazione di Dassault Systèmes per affrontare l'emergenza Coronavirus - Industry 4 Business

Collaborazione in 3D

La collaboration e l’innovazione di Dassault Systèmes per affrontare l’emergenza Coronavirus

Il ruolo della piattaforma 3DExperience e le iniziative di Dassault Systèmes per favorire lo sviluppo di nuove forme di collaborazione e nuove forme di innovazione in aiuto alle imprese per contrastare la situazione creata dal Covid-19 e per preparare la ripresa. Progetti e proposte anche nell’ambito dell’education, dell’Open Innovation e delle Start up

07 Apr 2020

Mauro Bellini

Direttore Responsabile

Le imprese del mondo manifatturiero e della produzione in generale hanno la necessità di introdurre forme di collaborazione e di gestione dei sistemi in grado di garantire la massima sicurezza agli operatori. La necessità di rivedere l’organizzazione del lavoro e di introdurre forme di “distanziamento sociale” in tutti gli ambienti sta imponendo alle imprese di accelerare processi di innovazione che permettano di attuare nuove forme di collaborazione. Si colloca in questo scenario la piattaforma 3DEXPERIENCE di Dassault Systèmes che grazie a 3D, Virtual manufacturing e Cloud è nella condizione di offrire nuovi processi e nuove forme di collaborazione, di  modellazione, di simulazione e di analisi e intelligenza dei dati. Una soluzione che guarda a diversi settori industriali e che consente la gestione dei sistemi da qualunque luogo e su qualsiasi dispositivo.

La piattaforma di Dassault Systèmes permette di creare ambienti virtuali in Cloud in cui dipendenti e clienti dispongono di funzionalità avanzate che consentono di organizzare, programmare, tracciare ed eseguire lo sviluppo dei progetti da remoto. In particolare grazie all’accesso ad un repository 3D in cloud la piattaforma permette ai clienti di conservare tutti i dati necessari ai loro addetti da remoto, collegando dati esistenti e utenti alla piattaforma, abilitando anche forme di  collaborazione scalabile in cloud per gli utenti che usano applicativi 3D come CATIA V5, SOLIDWORKS e altri pacchetti multi-CAD.

Collaborazione anche per accelerare i processi di innovazione

Allo scopo di accelerare i processi di innovazione in R&D, nell’ingegneria della produzione, nella logistica, e per sfruttare al meglio la simulazione tramite modello paritetico virtuale di tipo Virtual Twin Dassault Systèmes ha annunciato lo sviluppo di nuovi approcci che permettono, come ha osservato Bernard Charlès, Vice Chairman and CEO, Dassault Systèmes di “abilitare l’ampia base di utenti 3D a collaborare da casa mantenendo alto il morale e la motivazione mentre si gestiscono progetti e si impara in forma collaborativa con una prospettiva positiva”.

Un ruolo importante è svolto in questo senso dalle soluzioni per l’education e per la formazione. 3DEXPERIENCE Education offre esperienze di apprendimento collaborativo online negli ambiti della progettazione, nell’ingegneria, nella simulazione e più in generale nella manifattura e nella produzione. Si tratta di soluzioni che sono finalizzate ad arricchire le certificazioni e il curriculum dei dipendenti dei clienti che devono assimilare skill e competenze per diventare autonomi nel lavoro da casa su nuovi progetti e per apprendere nuove competenze finalizzate ad aumentare l’agilità dell’azienda quando ritornerà a regime dopo la crisi.

Simulazione 3D e Virtual Manufacturing alla portata anche delle PMI. Il prossimo 16 aprile dalle 12.00 alle 13.00 sarà possibile seguire un Webinar per capire come Virtual Twin, 3D Virtual Modeling possono aiutare le imprese a gestire in modo innovativo le risorse e migliorare il time to market. Iscriviti subito QUI

Anche i team Technical Services sono operativi e attrezzati per lavorare da remoto, per aiutare i partner a rispettare impegni e scadenze con un impatto minimo. Le iniziative prevedono flessibilità nell’uso delle licenze per la riorganizzazione dei team e aiuto per la transizione al cloud. L’azienda sta inoltre lanciando un’offerta estesa di lezioni online, formazione autogestita e programmi di certificazione online, di modo che i partner possano migliorare le loro competenze mentre lavorano da remoto.

C’è poi un’attenzione particolare alle istituzioni scolastiche. I clienti della piattaforma 3DEXPERIENCE possono proseguire i loro progetti collaborando online con i loro studenti; mentre quelli che non sono ancora sulla piattaforma possono accelerare la transizione con progetti pilota, iniziative governative per implementare la piattaforma su scala nazionale e abilitare online i docenti. Dassault Sysèmes intende fornire programmi di formazione ai professionisti che vogliono migliorare le loro competenze e proporsi come motore della trasformazione dopo la crisi.

Open COVID‐19 Community la collaborazione con le start up

C’è poi un impegno diretto per fare innovazione allo scopo di trovare soluzioni che permettano di contrastare le minacce legate al Covid-19. La comunità mondiale del 3DEXPERIENCE Lab (presente negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in India, in Francia e nei Paesi Bassi) accelera l’attività di molte startup che stanno sviluppando innovazioni aperte per combattere l’emergenza Covid‐19. Alle startup selezionate questa iniziativa offre applicativi di ingegneria collaborativa, servizi su piattaforme marketplace e supporto/consulenza per lo sviluppo di soluzioni, simulandone e validandone l’efficienza insieme a scienziati medici e attingendo a servizi di produzione rapida per supportare le esigenze degli ospedali.

L’iniziativa Open Innovation punta a risolvere problemi come la stampa 3D di parti di ricambio o l’accelerazione dei progetti per la produzione di ventilatori/respiratori con una comunità aperta di volontari, ingegneri, progettisti, produttori, esperti, scienziati e maker.

Collaboration anche nella ricerca scientifica

Le soluzioni di Dassault Systèmes basate sulle piattaforme di Medidata consentono inoltre alle aziende biofarmaceutiche, ai ricercatori universitari e alle start up di analizzare e condividere dati per promuovere l’innovazione scientifica in modo collaborativo e produrre più velocemente i risultati dei test clinici, oltre a ottimizzare i processi manifatturieri. L’azienda sta lavorando in questo senso per fornire nuove soluzioni alle organizzazioni biofarmaceutiche che sono al centro di questa innovazione, per aiutarle ad accelerare il loro lavoro. Ad esempio, l’applicativo di simulazione fluidodinamica SIMULIA XFlow ha già consentito al nuovo ospedale Leishenshan di Wuhan, in Cina, di progettare e simulare gli impianti di aerazione della struttura.

Leggi anche

I consumatori chiedono prodotti sempre più personalizzati, ma temono per la privacy

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Mauro Bellini
Direttore Responsabile

Direttore responsabile delle testate “verticali” di Digital360: Blockchain4Innovation, PagamentiDigitali, Internet4Things, BigData4Innovation e Agrifood.Tech si occupa di innovazione digitale applicata alla realtà delle imprese, delle pubbliche amministrazioni e del sociale.