La norma ISO 56002 per la gestione dell’innovazione - Industry 4 Business

Innovazione industriale

La norma ISO 56002 per la gestione dell’innovazione

La normativa mira a una definizione di regole per la certificazione riguardo allo sviluppo, all’implementazione, al mantenimento e al miglioramento continuo e può aiutare a instillare una cultura dell’innovazione in un’organizzazione, sfruttando la creatività e la motivazione di ogni membro

12 Mar 2021

Stefano Massari

Amministratore delegato di DM Management & Consulting

Nella trasformazione digitale delle imprese, la capacità di innovare i prodotti, l’organizzazione e la gestione dei flussi informativi aziendali è una strategia necessaria, da non sottovalutare e che può essere critica per il successo della trasformazione stessa. Investire è strategico; gestire è la chiave del successo. Gli investimenti in innovazione devono essere accessibili, misurabili e certificati per osservare se stanno generando valore. Da queste osservazioni appare chiaramente l’esigenza di uno strumento di riferimento internazionale che potesse fungere da linea guida per le imprese che innovano. L’analisi di questi bisogni ha portato all’introduzione della norma ISO 56002: una guida mirata alla definizione di regole per la certificazione riguardo allo sviluppo, all’implementazione, al mantenimento e al miglioramento continuo di un sistema di gestione dell’innovazione, come la trasformazione digitale.

Cosa prevede la norma ISO 56002

La ISO 56002 è una normativa uniforme che consente alle imprese di avere un approccio necessario a perfezionare l’innovazione anche all’interno dei reparti. Avere a disposizione una guida su come analizzare e valutare l’innovazione può generare un nuovo e accessibile modello sulla gestione strategica d’impresa. Questo modello deve avere come base il concetto che l’innovazione è misurabile, valutabile e confrontabile. Preso coscienza di ciò, il modello permette di porre l’attenzione ai rischi, alle opportunità, alla riduzione degli sprechi, creando risultati economici a lungo termine e vantaggiosi.

Digital event, 11 MAGGIO
Industry4.0 360Summit: opportunità e innovazione grazie alla convergenza IT/OT
IoT
Manifatturiero/Produzione

La norma ISO 56002 prevede, come primo step, l’identificazione di una politica di innovazione e, successivamente, la pianificazione di una strategia che comprenda obiettivi e processi atti al raggiungimento dei risultati di innovazione.

Quindi, un sistema di gestione dell’innovazione deve svilupparsi seguendo questi sette principi:

  1. Contesto dell’organizzazione
  2. Leadership
  3. Pianificazione
  4. Supporto
  5. Operatività
  6. Valutazione dei risultati
  7. Miglioramento

Gli standard proposti dalla norma ISO 56002 devono essere considerati come una traccia che permette di tradurre le esigenze, espresse in sistemi innovativi concreti, consentendo alle aziende di cogliere opportunità reali di rinascita e rilancio in momenti di crisi.

I destinatari di queste linee guida sono quelle organizzazioni che credono fortemente nelle attività innovative o che cercano di migliorare la comunicazione attraverso una comprensione comune di un sistema di gestione dell’innovazione.

Non solo aziende ma anche utenti, clienti, consulenti e formatori e altre parti interessate alla capacità di innovazione di un’organizzazione. Infine, vanno inclusi anche gli organi politici, attenti alle capacità di innovazione, alla competitività delle organizzazioni e allo sviluppo della società con l’obiettivo di una maggiore efficacia dei programmi di sostegno.

ISO 56002

Il ruolo della leadership nella norma ISO 56002

La norma non descrive le attività dettagliate e non prescrive requisiti o metodi specifici per le attività di innovazione ma fornisce una guida a livello generale.

L’attenzione degli orientamenti contenuti nella norma si concentra sulle organizzazioni consolidate, con la consapevolezza che sia le organizzazioni strutturate che le start-up possono trarne beneficio. Oltre alle diverse tipologie di aziende, la norma è stata elaborata per tutti i tipi di innovazioni che siano essi di prodotto, servizio, processo, modello e metodo e per tutti i tipi di attività di innovazione che siano orientate all’utente, al mercato, alla tecnologia e alla progettazione.

Occorre pesare e valutare un approccio strutturato e sistemico, dove il management sia in grado di guidare l’organizzazione nell’identificare le lacune ma soprattutto che sappia vedere in modo critico le aree di inefficienza e definire gli obiettivi d’investimento per ridurre queste aree che minano la crescita e lo sviluppo dell’impresa.

Senza l’impegno e la volontà del top management, non vi è la possibilità di promuovere una cultura a sostegno delle attività di innovazione e non si riesce e gestire l’innovazione. Infatti, uno dei temi fondanti della normativa è la leadership, ovvero la capacità di diffondere la cultura del valore e dell’innovazione a tutti i membri dell’azienda.

L’ISO 56002 evidenzia l’importanza della collaborazione, intesa come percorso per la condivisione e l’accesso a conoscenze, competenze e altre risorse. Infatti, è importante considerare che innovare dipende anche dalla capacità di interagire e di rispondere a opportunità esterne o interne. La conseguenza è una modifica strutturale dell’organizzazione per concedere spazi alla propria creatività per introdurre nuove idee, nuovi processi o prodotti.

In definitiva, la normativa ISO 56002 può aiutare a instillare una cultura dell’innovazione in un’organizzazione, sfruttando così la creatività e la motivazione di ogni membro.

Linee guida per misurare l’innovazione

Inserire una strategia che misuri l’innovazione è fondamentale per prevenire i rischi ma soprattutto per certificare alla filiera di appartenenza che l’impresa investe, ascolta il mercato e offre nuovi prodotti. Oggi, il mercato richiede alle imprese una certa reattività e capacità di ridisegnare il lavoro in una prospettiva agile. Ciò comporta l’introduzione di nuove modalità di gestione, nuove valutazioni delle prestazioni, nuove strutture organizzative e nuovi sistemi di controllo. Per fare questo è necessario applicare efficaci sistemi di controllo e gestione dell’innovazione.

Spesso si può rischiare di percorrere una strada non coerente utilizzando strumenti eterogenei che non permettono di raggiungere i risultati attesi. Le decisioni vengono prese senza una visione analitica e senza un approccio sistematico della gestione innovativa dell’impresa. Non si tratta solo di una scelta non ponderata degli applicativi ma anche dei modelli adottati per la misurazione dei processi.

In conclusione, le imprese – indipendentemente dal settore produttivo e dalla dimensione – possono aumentare le opportunità e le prestazioni creando nuove proposte di valore. Questa guida funge da bussola per le organizzazioni che voglio sfruttare al massimo il potenziale delle loro idee.

Video: fonte UNI
@RIPRODUZIONE RISERVATA
M
Stefano Massari
Amministratore delegato di DM Management & Consulting

Articolo 1 di 4