Manufacturing

World Manufacturing Foundation: Diego Andreis nuovo presidente 

“Ci sono sfide che impongono alle imprese una capacità di reazione, previsione e adattamento fuori dal comune. Soggetti come la WM Foundation hanno la responsabilità di supportare e orientare l’industria per riaffermarne la centralità” commenta Andreis, attualmente managing director di Fluid-o-Tech

11 Lug 2022

Il board of directors della World Manufacturing Foundation, composto dai rappresentanti di Confindustria Lombardia (l’associazione degli imprenditori lombardi, che rappresenta oltre 13.000 aziende), Politecnico di Milano (la principale università scientifico-tecnologica italiana, con importanti collaborazioni internazionali) e Intelligent Manufacturing Systems (il programma di innovazione aziendale internazionale guidato dall’industria e di ricerca e sviluppo), ha nominato l’imprenditore Diego Andreis nuovo Presidente della WMFoundation. 

Attualmente Managing director di Fluid-o-Tech – azienda familiare con oltre 70 anni di esperienza, leader di mercato nella progettazione e produzione di pompe volumetriche e sistemi per la gestione dei fluidi per il settore automobilistico, medicale, della ristorazione e industriale –, Andreis è anche Presidente del cluster AFIL, Vicepresidente di Federmeccanica, Vicepresidente di CEEMET e Vicepresidente di Assolombarda. Dal 2015 si occupa attivamente di valorizzare la trasformazione dell’Industria dalla Meccanica alla Meccatronica.

Andreis: “Ci sono sfide che impongono alle imprese una capacità di reazione, previsione e adattamento fuori dal comune” 

“La fase storica che stiamo attraversando rappresenta per il mondo dell’industria un passaggio cruciale: le transizioni digitale ed ambientale, la crisi energetica, l’aumento dei costi delle materie prime, le difficoltà di approvvigionamento causate dalla scarsità di materiali e dai blocchi alle catene del valore, le sanzioni internazionali, sono tutte sfide che impongono alle imprese una capacità di reazione, previsione e adattamento fuori dal comune – spiega Diego Andreis – In questo contesto, soggetti come la World Manufacturing Foundation hanno la responsabilità di supportare e orientare l’industria per riaffermarne la centralità – attraverso innovazione, sostenibilità sociale e ambientale e competenze – e cogliere le opportunità anche nel nuovo mondo multipolare che ci aspetta”. 

WHITEPAPER
La Digital servitization lungo l'intera value chain
Smart manufacturing

Supply chain al centro dell’evento annuale in programma a novembre 

La World Manufacturing Foundation è una piattaforma aperta che diffonde la cultura industriale in tutto il mondo. “Ci sforziamo di migliorare il ruolo della produzione come motore dinamico e positivo per la sostenibilità economica, sociale e ambientale. Promuoviamo l’innovazione e lo sviluppo nel settore manifatturiero, con l’obiettivo di migliorare il benessere sociale e la crescita inclusiva in tutte le nazioni attraverso il dialogo e la cooperazione tra i principali attori del settore manifatturiero”.  

Contestualmente alla nomina del nuovo presidente, la WMFoundation ha annunciato che l’evento annuale, il World Manufacturing Forum, si svolgerà venerdì 25 e sabato 26 novembre 2022 presso il Porsche Experience Center Franciacorta a Bargnana (BS). L’edizione 2022 del WMF, “Redesigning Supply Chains in the new Era of Manufacturing”, approfondirà la riorganizzazione delle catene di approvvigionamento globale nel post-pandemia e alla luce del conflitto in Ucraina e del conseguente impianto sanzionatorio. 

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5