Sick Point of View

Come dominare incertezze e volatilità della domanda grazie ai sistemi intelligenti di produzione​

Incertezze e volatilità della domanda richiedono sistemi intelligenti di produzione. I sensori intelligenti di SICK garantiscono efficienza e reattività dei processi produttivi

Pubblicato il 21 Dic 2023

Smart manufacturing: persona in un cantiere con in mano elmetto da lavoro e tablet

L’attuale contesto internazionale restituisce la fotografia di mercati caratterizzati da profonde incertezze, di difficile prevedibilità, e da una sempre più marcata variabilità dell’andamento della domanda dei consumatori. Gli ultimi anni sono stati segnati dall’alta volatilità dei principali ambienti economici.

Questo perché questi ultimi sono stati costretti a subire prima gli effetti della pandemia e, poi, emergenze, quasi senza soluzione di continuità: dalla difficoltà di reperire le materie prime all’instabilità del costo dell’energia e dei carburanti, da una inedita ricomparsa dell’inflazione che limita il potere d’acquisto ai conflitti in Ucraina e Medio-Oriente. Questa instabilità ha imposto alle aziende continui e rapidi adattamenti alle fluttuazioni del mercato globale, sempre diversi e solo parzialmente previsti, con evidenti riflessi sulle prestazioni e sulla produzione.

A certificare questa situazione negativa troviamo anche l’Indice HCOB PMI® (Purchasing Managers’ IndexTM), un indicatore composito a una cifra della prestazione del settore manifatturiero derivato da indicatori relativi a nuovi ordini, produzione, occupazione, tempi di consegna dei fornitori e scorte di acquisto.

L’indice, ad ottobre, ha registrato il valore più basso sul Settore Manifatturiero Italiano: negli ultimi tre mesi il punteggio è stato di 44.9, rispetto al 46.8 di settembre, attestandosi per il settimo mese consecutivo al di sotto della soglia di 50.0 (che separa la crescita dalla contrazione), con la debolezza delle condizioni della domanda che ha continuato a pesare sul settore.

Per dominare l’incertezza dei mercati e la volatilità della domanda, le imprese hanno necessità di poter variare e adattare frequentemente i piani di produzione, pur mantenendone una gestione ottimizzata.

I sistemi intelligenti di produzione

Una delle soluzioni chiave consiste nel rendere intelligenti i sistemi di produzione, dalla cui programmazione dipendono tutta una serie di aspetti strategici per l’azienda, come la capacità di soddisfare le richieste dei clienti riuscendo a coordinare le scorte necessarie e l’utilizzo dei macchinari.

È la completa conoscenza, visibilità e trasparenza sull’andamento della produzione che permette di far coincidere una domanda in continua evoluzione con le capacità produttive dell’azienda. Con l’avvento di Industria 4.0 e della digitalizzazione dei processi, la presenza di sensori intelligenti, collegati tra loro, dedicati al controllo dei macchinari e dei processi, permette capacità di elaborazione dati sempre più veloci e di analisi in tempo reale, così da consentire di prendere decisioni in tempi estremamente rapidi, abilitando un approccio Data Driven ai processi decisionali.

La complessità delle fonti e l’integrazione dei dati

Avere visibilità sull’andamento della produzione, tuttavia, non è così immediato, dal momento che i dati possono arrivare da molte fonti diverse, con protocolli di comunicazione, dispositivi e sensori IoT differenti, utilizzati per monitorare altrettanti processi.

Il fatto che ogni fonte possa avere diversa struttura e formato, rende difficile avere una visione unica e coerente. Per affrontare questa sfida, SICK, azienda specializzata nello sviluppo, produzione e commercializzazione di sensori intelligenti, allo scopo di apportare valore aggiunto grazie all’ausilio di componenti software, propone Field Analytics, un software I4.0 scalabile che permette di semplificare l’integrazione dati della produzione e la loro aggregazione e visualizzazione in un’unica interfaccia grafica.

In combinazione con sensori SICK intelligenti, il software consente agli utenti di registrare e integrare dati e creare e configurare dashboard per monitorare e analizzare in tempo reale, 24h su 24h, gli indicatori chiave di efficienza (KPI) e stato degli impianti, sulla base dei quali visionare le prestazioni degli impianti e migliorare i cicli di produzione.

Grazie a questa soluzione on-premise (non in cloud, utilizzato comunque per altre soluzioni di SICK) è possibile collettare dati da numerose sorgenti, organizzandoli in maniera semplice, con l’obiettivo di fornire degli “insights” per migliorare la reattività e l’efficienza dei processi produttivi, senza necessariamente modificare l’automazione esistente, in base alle mutevoli esigenze della domanda e del mercato.

La storicizzazione dei dati permette una disponibilità degli stessi per analisi sugli andamenti passati e di tendenze, fondamentali per migliorare e comprendere i processi e per un miglioramento continuo delle performance.

Inoltre, il monitoraggio continuo di specifici indicatori (KPI), l’analisi dei trend e avvertimenti in tempo reale abilitano una Predictive Maintenance in corso di funzionamento che assicura miglior progettualità e tempo d’esercizio, riducendo così gli eventuali tempi di fermo, dovuti a guasti imprevisti.

La logistica di produzione diventa intelligente

In momenti di profonda incertezza, è fondamentale per le imprese garantire anche la stabilità delle supply chain. I flussi di materiale e i processi intralogistici devono essere correlati reciprocamente e in modo ottimale in qualsiasi momento, perché tutto il flusso di materiale sia trasparente, dall’approvvigionamento delle materie prime alla consegna del prodotto finito.

Con un approccio a 360 gradi, grazie ad una vasta gamma di specifiche soluzioni di sensori intelligenti, SICK è in grado di ottimizzare l’intera catena di creazione del valore, tracciando tutta la supply chain e risolvendo eventuali problemi di identificazione, localizzazione, gestione di stoccaggi e catene di fornitura. Tutto rimane dunque in movimento.

E la “production logistics” diventa intelligente. La trasparenza completa di tutti i movimenti importanti di asset e merci, attraverso localizzazione diretta e indiretta, è essenziale per migliorare l’efficienza del processo produttivo.

Asset Analytics è la soluzione di SICK per la digitalizzazione di shop floor asset. Grazie alla combinazione di tecnologie RTLS e di identificazione, il software consente l’acquisizione di dati grezzi sotto forma di dati di posizione e di movimento. Questi dati vengono analizzati e valutati in tempo reale, per poi essere visualizzati tramite diagrammi e dashboard. Il risultato di questo processo è la una ricca base dati, necessaria per riprodurre in modo digitale la catena di creazione del valore di un’azienda e rendere trasparente, oltre a controllarlo, il flusso di materiale attraverso la tracciabilità degli asset.

Grazie a queste soluzioni intelligenti che garantiscono visibilità e integrazione dei dati, l’azienda è in grado di rispondere in modo reattivo ed efficiente alle fluttuazioni dei mercati e di adeguarsi velocemente alle variazioni della domanda, assicurandosi la necessaria resilienza dei sistemi di produzione e della catena di approvvigionamento.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

R
Patrizia Ricci

Articoli correlati

Articolo 1 di 4