Competition

Automazione Industriale: tornano anche quest’anno le Olimpiadi di Siemens

Tredicesima edizione per la competition promossa da Siemens e riconosciuta dal Ministero dell’Istruzione nell’ambito del Programma di Valorizzazione delle Eccellenze che introduce quest’anno la novità del “Premio Regione”. La sfida permetterà a tanti giovanissimi di misurarsi con gli ultimi trend dell’innovazione digitale. Focus dei progetti su automazione industriale, sostenibilità ambientale, sociale e urbana.

25 Mar 2022

Ogni anno, Siemens organizza in Italia una grandissima competizione di Automazione Industriale, riconosciuta dal Ministero dell’Istruzione nell’ambito del Programma di Valorizzazione delle Eccellenze e attraverso cui, Siemens contribuisce a rafforzare il legame tra mondo della scuola e mondo del lavoro, così come previsto nel Protocollo d’Intesa firmato con il MI.

In quest’ottica il Premio si propone a Docenti e a Studenti, di vivere un’esperienza di lavoro valida non solo sotto il profilo formativo personale, ma anche della conoscenza e dell’approfondimento delle nuove tecnologie inserite in un concetto di Industria 4.0. La scelta della tematica è libera nell’ambito dell’automazione di processi industriali o di processi legati a temi di sostenibilità ambientale, sociale e urbana.
“Le Olimpiadi registrano di anno in anno maggiore consenso e il coinvolgimento di giovanissimi e professori è sempre più forte. Basti pensare che lo scorso mese di gennaio abbiamo accolto oltre 70 richieste di partecipazione, provenienti da ben 18 regioni diverse – racconta Raffaella Menconi, Responsabile Siemens SCE Italia (Siemens Cooperates with Education) – Grazie a iniziative come questa, i ragazzi possono puntare sui propri punti di forza, potenziare hard skill quanto soft skill e imparare tanto divertendosi. Tutto ciò ci motiva e ci sfida a portare avanti con entusiasmo e professionalità questa tipologia di manifestazioni, in un’ottica di reale convergenza tra mondo della scuola e mondo del lavoro”.

Le Olimpiadi dell’Automazione: le fasi che scandiscono la competition

Le Olimpiadi dell’Automazione, che da 13 anni appassionano e coinvolgono il mondo della scuola tecnica e professionale, sono giunte ad uno step cruciale: a gennaio si sono chiuse le iscrizioni, e ora la sfida tra progetti ingegnosi di automazione industriale è entrata nel vivo. Infatti, in questi mesi, docenti e studenti sono impegnati nella fase di project work, che richiede inventiva ma anche tanta capacità di lavorare in squadra, con un approccio inclusivo, buona comunicazione e molto entusiasmo.
Entro il 3 maggio, coordinati da un professore, i giovanissimi presenteranno il progetto completo in tutte le sue parti, accedendo alla fase di selezione dei lavori migliori, che costituiranno la short list dei finalisti. Alla premiazione finale, in programma il prossimo 7 giugno, le candidature 4.0 che più avranno “sorpreso” l’attenta Giuria di esperti, si aggiudicheranno i premi in palio.
Tre le categorie di premio previste, più una novità assoluta: alle storiche “Junior”, “Senior”, “Comunicazione”, a partire dal 2022, si aggiunge il “Premio Regione”. La nuova categoria è stata introdotta per animare ancora di più il vivace confronto tra le scuole partecipanti, classi quarte e quinte delle Scuole Secondarie di Secondo Grado e CFP di tutto il territorio italiano e delle classi prime o seconde degli Istituti Tecnici Superiori.
Immagine fornita da Shutterstock
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3