Siemens: i dati dell'Industria 4.0 per la sostenibilità delle macchine utensili

Machine Tool

Siemens libera i dati dell’Industria 4.0 per produttività e sostenibilità delle macchine utensili

Con il motto “Digitalization in Machine Tool Manufacturing – Infinite opportunities from infinite data”, la multinazionale tedesca rinnova la sua presenza a EMO Milano 2021 e in forma virtuale ai Siemens Machine Tool Days 2021. L’obiettivo è dimostrare come il pieno potenziale dei dati possa essere utilizzato per una maggiore produttività e sostenibilità dell’industria delle macchine utensili

11 Ott 2021

Ora come ora, le imprese si trovano a fronteggiare da un lato, lo strascico della pandemia da Covid-19 che ha accelerato il ritmo dei cambiamenti nei mercati e le relative richieste; dall’altro, la crescente personalizzazione dei prodotti e dei sistemi produttivi e l’urgente necessità di una maggiore sostenibilità di tutta la filiera. Tutte queste sfide possono essere gestite con l’aiuto della digitalizzazione e dell’automazione: combinando il mondo reale con il mondo digitale, grazie al cloud e all’edge computing, le aziende hanno la possibilità di prendere decisioni appropriate basate sui dati e di rispondere più rapidamente alle tendenze e ai cambiamenti del mercato.

“Digitalization in Machine Tool Manufacturing – Infinite opportunities from infinite data” è il motto con cui Siemens rinnova la presenza a EMO Milano 2021, principale appuntamento espositivo per gli operatori dell’industria manifatturiera mondiale, e in forma virtuale ai Siemens Machine Tool Days 2021, in programma in concomitanza con la Fiera e successivamente alla stessa, dimostrando come raccogliendo ed elaborando gli enormi volumi di dati generati sul campo è possibile realizzare uno scambio ciclico di informazioni tra il mondo reale e quello digitale e ottimizzare così macchine e sistemi, in modo continuativo.

Grazie a gemelli digitali e nuove tecnologie come intelligenza artificiale o industrial edge computing, alla base del portfolio Siemens Digital Enterprise, i costruttori di macchine e gli utilizzatori possono raccogliere, analizzare e valutare i dati generati per poi utilizzarli in modo efficace. Si tratta così di rispondere rapidamente e in modo flessibile alle sfide, di adattare prodotti e processi di produzione ai nuovi requisiti e di risparmiare risorse. Ultimamente Siemens sta espandendo il suo portfolio di Edge Computing per macchine utensili permettendo analisi dati in real-time on-site, a livello shop floor, e il loro intelligente utilizzo.

La possibilità di riparare, piuttosto che produrre ex novo

Al centro dello stand EMO Milano, Sinumerik ONE, il CNC nativo digitale di Siemens, sul mercato dal 2019, per rispondere efficientemente a nuovi trend di mercato e ad una domanda tecnologica sempre in evoluzione. Macchine equipaggiate con Sinumerik ONE – un centro di fresatura a 5 assi e un robot per additive manufacturing – mostrano come ingranaggi di grandi riduttori, utilizzati in settori quali quello dell’energia eolica, possano essere riparati, in caso di usura, invece di essere sempre ricostruiti ex novo, il che permette non solo di risparmiare materiali ma anche il 60% circa di energia. Gli ingranaggi possono essere inizialmente fresati nel centro di fresatura, e poi passati al robot per ricostruire i denti in un processo di produzione additiva; la rettifica finale di precisione avverrà di nuovo sul centro di fresatura a 5 assi.

La possibilità di innovare più velocemente

Inoltre, grazie al gemello digitale, con Create MyVirtual Machine, per entrambe le macchine le fasi di sviluppo, test e validazione funzionale possono avvenire in parallelo, e non in serie come avviene per l’engineering tradizionale, e molto prima che le macchine reali vengano messe in funzione o prodotte. Questo, per i costruttori di macchine, significa ottenere più velocemente la macchina pronta per essere venduta, mentre gli utilizzatori ottengono più velocemente il loro pezzo con elevati standard qualitativi e ridotti tempi produttivi.

Inoltre, i nuovi Sinumerik ONE Machine Control Panel (MCP) abilitano una gestione operatore più intuitiva, un maggior comfort, efficienza e flessibilità. Tra le nuove funzionalità anche il cosiddetto Powerride che combina l’override con il pulsante di avvio CN per una configurazione semplice ed efficiente. La scala a Led integrata permette la visualizzazione del valore impostato.
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5