Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L'evento

Industria 4.0, l’innovazione parte dalla “smart vision”

I sistemi di visione artificiale possono essere uno dei fattori abilitanti fondamentali per la digitalizzazione del manifatturiero: se ne è parlato a Bolona alla prima edizione dello “Smart Vision Forum”, organizzato da Messe Frankfurt Italia in collaborazione con AIdam e Anie Automazione

09 Lug 2019

A. S.

Fare il punto sul ruolo sempre più strategico che la visione artificiale può avere nel contesto più ampio dell’industria 4.0, mettendo a confronto le idee e le best practice degli addetti ai lavori: e’ stato l’obiettivo della prima edizione di Smart Vision Forum, la mostra-convegno dedicata ai sistemi di visione industriale che si è tenuta nei giorni scorsi a Bologna e che è stata organizzata da Messe Frankfurt Italia in collaborazione con  AIdam e Anie Automazione. 

La prima tavola rotonda della giornata è stata dedicata agli interventi istituzionali, con Marco Lombardo, assessore attività produttive del Comune di Bologna, Luca Rossi, Direttore Confindustria Emilia Romagna, e Anne Wendel, direttore Vdma Automation. 

L’area espositiva è stata parallelamente animata da ventuno aziende che hanno presentato approfondimenti e casi pratici sulle loro soluzioni. A conclusione della mattinata sono stati assegnati gli smart vision award. A consegnare i premi il comitato scientifico del Forum, rappresentato dal presidente Carlo Alberto Avizzano, della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, che ha conferito assegnato il riconoscimento a Video System per la categoria “tecnologia” e a Wenglor per la categoria applicazioni.

Smart Vision Forum è stato un successo oltre ogni attesa – afferma Massimo Vacchini, direttore Aidam – Per noi di Aidam che in questi mesi, insieme ad Anie Automazione e Messe Frankfurt Italia, lo abbiamo ideato e organizzato con entusiasmo e dedizione. Per le nostre aziende, che hanno raccolto la sfida di questa prima edizione, proponendo contenuti preziosi e mettendo a disposizione con lungimiranza il proprio know-how. Per le istituzioni, che hanno scelto di patrocinare questa iniziativa e scommettere sulla nostra intuizione. Per i visitatori, che curiosi hanno riempito le sale del Palazzo Congressi di Bologna, valorizzando l’impegno di tutti noi, a testimonianza del fatto che di cultura, formazione e networking c’è un grande bisogno. Ma soprattutto – conclude – per l’intero comparto dei sistemi di visione, sempre più protagonisti nel mondo dell’automazione e nella vita quotidiana di ciascuno di noi. Proprio a loro questa prima mostra-convegno era dedicata, e su di loro abbiamo intenzione di puntare anche in futuro”.

“Siamo felici del successo di questa prima edizione di Smart Vision Forum – aggiunge Marco Vecchio, Direttore Anie Automazione – Abbiamo deciso di puntare sui sistemi di visione perché crediamo siano una tecnologia le cui applicazioni hanno grandi margini di crescita. Il livello delle memorie è stato molto alto e questi contenuti, unitamente alla nuova ‘Guida sui Sistemi di Visione’ appena pubblicata, contribuiranno all’azione di divulgazione delle tecnologie che caratterizza il nostro operato come associazione”.

“Un mese dopo Sps Italia abbiamo continuato il dibattito sulla fabbrica del futuro parlando di visione industriale con Aidam e Anie Automazione – conclude Donald Wich, amministratore delegato Messe Frankfurt Italia – La competitività delle nostre imprese è basata su un aumento della produttività e queste tecnologie sono importanti per il raggiungimento di obiettivi di crescita e per favorire un’occupazione sempre più qualificata. Vi aspettiamo ai prossimi appuntamenti che in autunno approfondiranno gli altri aspetti dell’industria intelligente”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5