Competizione

Campionati WorldSkills: FANUC apre le porte di Lainate agli studenti in gara

FANUC Italia ha organizzato un open day nella sede di Lainate per rendere le scuole consapevoli di questa grande opportunità e aiutarle a prepararsi al meglio, parlando direttamente con una ventina di docenti e dirigenti scolastici, che potranno candidare i loro studenti fino al 14 ottobre

05 Ott 2022

In vista della prima tappa dell’edizione dei Campionati dei Mestieri WorldSkills, in programma i prossimi 30 novembre e 1° dicembre al Lingotto Fiere di Torino, FANUC – azienda leader mondiale nel campo della robotica, del controllo numerico e dell’automazione industriale – ha organizzato una giornata nella propria sede di Lainate per rendere le scuole consapevoli di questa grande opportunità ma anche aiutarle a prepararsi al meglio, parlando direttamente con una ventina di docenti e dirigenti scolastici provenienti da più di una decina di scuole del territorio, che potranno candidare i loro studenti fino al 14 ottobre.

Grazie a FANUC, per la prima volta è stata istituita la skill “Sistemi Robotici Integrati e per questo l’azienda fornirà le infrastrutture tecniche necessarie allo svolgimento delle competizioni, tra cui celle robotiche, hardware e software.  L’appuntamento è per il 30 novembre con WorldSkills Piemonte, che fornirà l’accesso ai primi classificati alle selezioni nazionali di WorldSkills Italy Bolzano, per poi accedere a EuroSkills 2023 Gdańsk in Polonia e, infine, a Worldskills Lyon 2024.

L’impegno di FANUC nel colmare lo skill shortage nella Robotica

Parte imprescindibile della strategia aziendale di FANUC, la Centralità dell’Uomo passa anche dalla promozione di iniziative rivolte alle nuove generazioni, con l’obiettivo di colmare la skills shortage del nostro Paese, consolidare la sinergia scuola-lavoro e rafforzare il Sistema Paese innestando giovani talenti nel settore manifatturiero.

WHITEPAPER
Supply Chain: ecco come ottenere un tracciamento trasparente grazie all'IoT
IoT
Industria 4.0

In questa direzione, durante l’open day si sono tenute le esercitazioni pratiche che saranno oggetto proprio delle competizioni a fine novembre, tra celle e software da studiare. Dal momento dell’iscrizione fino alla competizione vera e propria, FANUC non lascerà soli i ragazzi, come spiega Marco Delaini, Managing Director FANUC Italia “Offriremo gratuitamente un corso di formazione che durerà da adesso fino alla giornata della competizione Nazionale e di quelle Internazionali. Selezioneremo i ragazzi che rappresenteranno l’Italia nelle competizioni e faremo crescere in loro quella passione per la robotica che li accompagnerà nella loro carriera professionale”.

Questa giornata all’insegna della formazione è anche stata l’occasione per consegnare due robot a prezzo speciale ai primi due istituti che hanno già candidato un team ufficialmente. Continua Delaini: “FANUC sente di avere un dovere verso le nuove generazioni e di indirizzare al meglio le loro capacità. I ragazzi in gara nella skills Sistemi Robotici Integrati stanno gettando le basi per il proprio futuro. Un futuro in cui ci sarà sempre più bisogno di figure che adattano i robot ai processi e sviluppano soluzioni tecniche per integrarli nella produzione”.

A raccontare ancora al personale scolastico le potenzialità del settore robotico, Domenico Appendino, Presidente SIRI, Associazione italiana di robotica e automazione che, da più di 50 anni, promuove in Italia la conoscenza dell’automazione robotizzata per spingere la nostra industria verso nuove frontiere: “Cresce il numero di robot in Italia ma non è ancora accompagnata da altrettanta cultura robotica. La robotica è già oggi uno dei nuovi strumenti di lavoro dell’industria, e lo sarà sempre di più, perché il numero dei robot installati in Italia cresce di anno in anno. I robot stanno quindi creando nuovi posti di lavoro, e un’occasione come WorldSkills può mostrarne le potenzialità”.

I Campionati dei Mestieri WorldSkills

Oltre 83 nazioni e regioni fanno oggi parte di WorldSkills International, organizzazione internazionale fondata nel 1950 e riconosciuta dalle Nazioni Unite, che vede tra i principali obiettivi la promozione dell’istruzione e della formazione professionale in tutto il mondo. Nel valorizzare le eccellenze giovanili e sottolineare il ruolo fondamentale delle competenze nel favorire il progresso economico delle società, WorldSkills International – di cui FANUC è sponsor a livello globale già dal 2018 – organizza la più grande Competizione dei Mestieri al mondo.Riferimento principale dell’organizzazione nel nostro Paese è WorldSkills Italy, nata nel 1998 su iniziativa di Confartigianato Bolzano e che ogni due anni organizza i Campionati Nazionali dei Mestieri WorldSkills Italy. L’ultima competizione nazionale, tenutasi nel 2020, ha visto sfidarsi 150 competitor italiani tra i 17 e i 24 anni, valutati da altrettanti expert membri delle giurie nazionali, in 18 mestieri, tra cui acconciatore, cameriere, cuoco, grafico, meccanico d’auto, muratore, falegname.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5